fbpx

Esdebitazione senza alcun bene da liquidare

Cronaca

Decreto del Tribunale di Napoli Nord

avv. Luigi Benigno

Il tribunale di Napoli Nord su ricorso proposto dal debitore, in stato di sovraindebitamento a causa di debiti derivanti dalla sua attività imprenditoriale, ha accertato la non colpevolezza del debitore concedendogli una seconda possibilità.

Il debitore, imprenditore individuale, aveva accumulato debiti per circa 550.000 euro, nei confronti dell’agente della riscossione e nei confronti di altri enti. A causa della crisi economica del 2008 ha registrato una diminuzione dei ricavi, tali da non poter eseguire con puntualità i pagamenti delle tasse, dei finanziamenti e delle utenze aziendali.

Dopo anni di lavoro si è trovato nella impossibilità non solo di onorare i debiti ma anche di non poter provvedere alle esigenze della sua famiglia.

Il Giudice adito ha condiviso la ricostruzione economico/patrimoniale fatta dallo studio Benigno, Palumbo e Romano, accogliendo la richiesta di ammissione ai benefici della legge antisuicidi.

La situazione del debitore è analoga alle migliaia di situazioni in cui si trovano piccole imprese, in crisi per l’epidemia da coronavirus.

La raccomandazione del nostro studio è di non tergiversare e di affidarsi a professionisti esperti che possano assistere soggetti e famiglie oberati dai debiti accumulati negli ultimi mesi.

La legge salvasuicidi offre a tutti la possibilità di liberarsi dai debiti potendo ricominciare con una nuova possibilità.

La particolarità di questa procedura è l’ammissione all’esdebitazione senza alcuna utilità da offrire ai debitori.

Info e contatti

Studio legale Benigno Palumbo Romano

avvluigibenigno@gmail.com tel. 081-8111557


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE