fbpx

Come prenotare i test sierologici in media e bassa Valle Seriana

Lombardia

 

È stato attivato un sito internet per prenotare i test sierologici in media e bassa Valle Seriana. Sono coinvolti tutti e 18 i comuni dell’ambito, da Ranica a Casnigo, con la Val Gandino.

Dal 26 giugno 2020 è in funzione il  sito che si può raggiungere all’indirizzo www.sierologicovalseriana.it. Ogni cittadino maggiorenne potrà prenotare per se stesso e per i propri congiunti l’appuntamento per il prelievo sierologico e in contemporanea il tampone per la rilevazione del Coronavirus. L’agenda degli appuntamenti possibili va dal mercoledì 1 luglio a sabato 1 agosto. Sei giorni la settima (dal lunedì al sabato compresi) dalle 9 alle 12,30 e dalle 13 alle 16,30.

Di seguito, i centri prelievi organizzati dai comuni, all’interno dei quali opererà il personale sanitario delle Aziende socio sanitarie territoriali e i periodi prenotabili in base alle disponibilità e al comune di residenza:

Il sito consente di prenotare anche per altri e riporta tutte le informazioni utili. I sindaci invitano ad utilizzarlo con fiducia. Il sito chiederà il numero di cellulare di chi lo utilizza, che potrà come si diceva prenotare anche per altri (amici, parenti). Chiederà anche un
indirizzo email, che potrà essere usato per per più persone.

Nei primi giorni è possibile chiedere ulteriori info al numero unico della Utes – Unità Territoriale per l’Emergenza Sociale Covid-19 dei Comuni della Valle Seriana al numero 0350266366. Verrà presto attivato anche un call center, con numero unico, per ricevere le prenotazioni anche telefonicamente, con risponditore automatico e anche tramite operatore.

I test e tamponi sono gratuiti e a disposizione di tutti i cittadini dai 18 anni in su. «Tutta l’operazione, dovuta alla nostra popolazione così gravemente e dolorosamente colpita, è frutto della collaborazione fra Comuni, Utes/Ambito, Regione Lombardia, Ats Bergamo, Asst Papa Giovanni XXIII, Asst Bergamo Est, Asst Bergamo Ovest – spiegano i sindaci -. Ringraziamo in particolar modo le aziende sanitarie per la preziosa, instancabile collaborazione e invitiamo i cittadini ad aderire».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE