fbpx

Il corpo del reato sono le parole pesanti dei magistrati Antonio Esposito e Amedeo. Silvio Berlusconi :”La Corte europea dei diritti dell’uomo cancellerà la sentenza”.

Cronaca

di Eleonora Magnelli

“Berlusconi, una chiavica, gli devo fare un mazzo così”.
Sarebbero queste le parole del Giudice Cassazionista Antonio Esposito che condanno’ Forza Italia per frode fiscale nel processo Mediaset-Agrama.
Ed anche oggi non possiamo esimerci dal non considerare che alle registrazioni del Giudice Amedeo Franco, “Berlusconi deve essere condannato a priori perché è un mascalzone! Questa è la realtà… a mio parere è stato trattato ingiustamente e ha subito una grave ingiustizia”, si aggiungono anche quelle del Giudice Antonio Esposito per farne uscire un opera che assomiglia all’urlo di Munch.
Nel frattempo sembra piu’ offeso Antonio Di Pietro che fa sapere “Da cittadino e ancor più da ex magistrato, mi sento offeso dal comportamento sia di Berlusconi che di quel giudice che è andato a sfogarsi con lui, se è vero che lo abbia fatto; ma partendo dal presupposto che davvero sia accaduto, è vergognoso che un giudice prima fa una sentenza e poi va dalla persona che ha condannato per dirgli che non lo voleva condannare. Un atto del genere mi offende come cittadino e come magistrato”
Mentre viene fuori che forse la politica italiana strumentalizza la magistratura per togliere di mezzo avversari scomodi, come Forza Italia, Silvio Berlusconi dichiara sui suoi social : “Una cosa simile non è mai accaduta nelle democrazie dell’occidente, in passato è stata definita un incruento colpo di Stato. Fare chiarezza su fatti così gravi penso vada nell’interesse della credibilità della stessa magistratura.” Ed aggiunge “ L’Europa deve sapere che in Italia, uno dei Paesi fondatori dell’Ue, avvengono macroscopiche violazioni delle regole del diritto.
È dall’Europa che aspetto giustizia, dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: sarà l’Europa ad abrogare, a cancellare sicuramente quella iniqua sentenza.”Nel frattempo Claudio Martelli oggi direttore de l’ Avanti , che e’ stato Vicesegretario del Psi nel culmine della vicenda politica della Prima Repubblica, quattro volte deputato, due eurodeputato, è stato Ministro della Giustizia dal febbraio 1991 al febbraio 1993 e in precedenza Vice presidente del Consiglio dal 1989 al 1992 fa sapere che “Berlusconi e’ stato fucilato  dallo stesso plotone che fece fuori Craxi”
In questa calda estate di Covid e Magistrati, gli italiani ne avranno di materiale da leggere all’ombra dei loro plexiglass.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE