fbpx

Covid19 come l’AIDS? Chi e’ positivo e contagia consapevolmente deve ricevere una condanna penale?

Cronaca

di Eleonora Magnelli.

Lino Fraron, cinquantunenne ,imprenditore veneto della ” Laserjet” , padre, ma soprattutto e non in ultimo, irresponsabile per aver contagiato di Covid19, 117 persone . Non poche in un colpo solo ed in momento in cui la regione Veneto iniziava a respirare ed a chiudere le terapie intensive per Covid19.
Ecco perche’ chi contagia consapevolmente altri essere umani deve ricevere una condanna penale: è un reato identico al tentato omicidio, premettendo che parliamo di Covid19 ed esso e’ mortale esattamente come l’Aids.
Chi e’ consapevole di avere l’Aids e scegliesse di avere “rapporti non protetti”, contagerebbe altre vittime e verrebbe indiscutibilmente processato. Stessa cosa dovrebbe avvenire per il Covid19.
Nel frattempo l’imprenditore veneto e’ in terapia intensiva per polmonite interstiziale ed il Serbo da cui a sua volta è stato contagiato di Covid19 e’ deceduto.
Zaia parla in questi casi di necessità di Tso , ovvero ricovero coatto, mentre gli stessi familiari di Fraron ,cercano incomprensibilmente di spiegare il mancato isolamento volontario dell’uomo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE