fbpx

Carceri: allo studio del Dap nuovo modello di custodia per detenuti

Cronaca

Ferraresi: “aggiornamento necessario, di concerto con i sindacati”

E’ allo studio del DAP (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) un nuovo modello organizzativo della vita detentiva finalizzato a ridisegnare la custodia dinamica rendendola più confacente ad esigenze di sicurezza e recupero dei detenuti. 

Ad elaborarlo, un Gruppo di lavoro coordinato dal vertice del Dipartimento e costituito da un Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, due direttori di istituto, un comandante, un ispettore e un agente. 

“Bene ha fatto il DAP ad avviare questo cambiamento. L’obiettivo è definire in modo più preciso e adeguato le regole della custodia e della sorveglianza dinamica nelle carceri italiane, conciliando la sicurezza del personale di Polizia Penitenziaria e i diritti dei detenuti”, ha detto il Sottosegretario alla giustizia Vittorio Ferraresi. “Nei prossimi giorni al DAP si terranno tre tavoli di lavoro con le rappresentanze sindacali di tutto il personale penitenziario per raccogliere i loro contributi sul tema”. 

Il gruppo di lavoro entro la fine di luglio elaborerà una relazione finale che aggiornerà, alla luce dei nuovi spunti e delle riflessioni emerse, il precedente lavoro concluso nel novembre 2019 e costituirà la base di una successiva circolare del DAP. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE