fbpx

È uscito il libro di poesie Le Stagioni del Cuore

Cronaca

di Rosa Maria di Salvatore

Pubblicato il libro Le stagioni del cuore della scrittrice siciliana Rosa Maria Di Salvatore, con prefazioni di Enzo Concardi, Ester Monachino, Nazario Pardini; edito GUIDO MIANO EDITORE, 2020, nella prestigiosa collana “Analisi Poetica Sovranazionale del terzo millennio”.

“Lasciamoci tentare da quel fuoco puro e prodigioso, che non si sa da dove provenga, fuoco creativo, le cui efflorescenze si spandono in aromi e profumi mentre la parte radicale sprofonda nell’occulta matrice terrigena e inconscia; lasciamoci tentare andando per versi, per atmosfere d’incantamento, per sentori sotterranei più che prensili e palpabili. Lasciamoci tentare dall’accostare i versi d’amore di Rosa Maria Di Salvatore a quelli della splendida The white birds (Gli uccelli bianchi) dello scrittore irlandese William Butler Yeats (Dublino, 1865 – Roccabruna, 1939). Un accostamento scelto non per consanguineità di dettato o per un’architettura stilistica somigliante ma per un sentore, un canto, un brivido che attraversa i versi di Rosa Maria Di Salvatore ed istantaneamente, con perfetta naturalezza, fa pensare – come l’acqua del fiume che tremendamente medita la sorgiva del proprio inizio, la forza del percorso e l’anelito della foce che pure è un inizio – ai versi di Yeats (…). Essenziale il “respiro” nella versificazione di Rosa Maria Di Salvatore: ha la ricchezza delle emozioni quiete e turbolenti e nostalgiche, ha le sorprese della luce quando è scritta sul pentagramma delle stelle, luce genetrix, luce nutricans, luce che schiude clorofilliane Tenerezze di smeraldo di cui “… si riempiono le mani / e sbocciano mimose / all’alba”. Sulle alte vette di un unico respiro che non è apnea, che non è assenza, nella sospensione che travalica la dualità, “…ascolto la tua voce…” ovvero la poetessa consente l’ingresso nella risonanza che è carezza di suono dove “…si scioglie il mio nome / fra le tue labbra…”; non è perdita di singolarità ma acquisizione di coralità, presenza nella meraviglia dell’Uno Universo…”.

(Ester Monachino, dalla prefazione “Il tema dell’amore in Rosa Maria Di Salvatore”)

Rosa Maria Di Salvatore è nata e vive a Catania. Laureata in lingue e let­terature straniere moderne, ha insegnato lingua e letteratura inglese negli Istituti Superiori. Negli anni ha ottenuto numerosi riconoscimenti, inoltre alcune sue liriche sono state musicate e interpretate dal maestro Alberto Tomarchio, pianista, compositore e cantante, con voce di baritono, nel Coro del Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania. È presente nell’En­ciclopedia degli Autori Italiani (A.L.I. Penna d’Autore, Torino, 2009) e nel Dizionario biobibliografico degli Autori Siciliani – tra Ottocento e Novecento, diretto da Angelo Manitta e Giuseppe Manitta (Accademia Internazionale Il Convivio, Castiglione di Sicilia, 2013). Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesie: La risacca del tempo (2007), L’isola delle emozioni (2010), Ineffabile sincronia (2013), Il colore delle primule (2014), Nel fluire dei giorni (2015), Dove fiorisce il glicine (2015), In un battito d’ali (2016), All’ombra dei ciliegi in fiore (2017) e E diventano versi i miei pensieri (2018).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE