fbpx

Lecce, ruggito salvezza! Lazio sconfitta 2 a 1

Sblocca il match Caicedo. Poi la rimonta dei salentini con Babacar e Lucioni. Seconda sconfitta di fila per Inzaghi

Sport & Motori

Serviva un segnale forte dopo sei sconfitte consecutive, ed è arrivato. Contro ogni pronostico Il Lecce ha sconfitto al Via del Mare la Lazio in un match importante per entrambe le formazioni.

I giallorossi sono scesi in campo con il consueto 4-3-1-2, con la difesa composta da Donati, Lucioni, Paz e Calderoni, Barak, Petriccione e Mancosu a centrocampo e Saponara dietro Falco e Babacar. Gli ospiti, obbligati a vincere per mantenere accese le speranze scudetto, recuperano Caicedo e Ciro Immobile in attacco.

Il Lecce subito parte forte e trova una anche il gol dopo appena un minuto di gioco con na bella conclusione dal limite dell’area di Mancosu. Ma l’arbitro, su segnalazione del Var, annulla tutto per un tocco di mano ad inizio azione dello stesso capitano giallorosso. Sul capovolgimento di fronte, Gabriel scivola, sbaglia il rilancio e Caicedo lo punisce trovando la rete dell’1 a 0.

La Lazio produce un’altra occasione con Immobile, mentre il Lecce va vicino al pareggio con Calderoni.

Falco prende in mano la squadra, serve Babacar che di testa in sacca la rete del pareggio. Nel finale Mancosu sbaglia un calcio di rigore conquistato da Calderoni, calciando alto sopra la traversa.

Nel secondo tempo i padroni di casa ripetono la partenza forte di inizio gara primo tempo riparte come il primo ed il Lecce trova la rete del 2 a 1 con Lucioni, che di testa insacca sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Babacar, intanto, sente un dolore alla coscia e chiede il cambio, al suo posto Majer. Saponara pochi minuti dopo fa posto a Farias.

La Lazio preme per cercare il pareggio e, per senza la brillantezza di gioco mostrata prima della sospensione, costringono i giallorossi alla difensiva. Ci prova Luis Alberto a cambiare le sorti dell’incontro con un missile, che Gabriel riesce a sventare con un intervento prodigioso. Sugli sviluppi dello stesso angolo, Petriccione sulla linea salva il risultato. 

Nella fase finale un’altra leggerezza di Gabriel rischia di compromettere il risultato, ma Immobile non sfrutta l’occasione. Il portiere brasiliano si riscatta poco dopo con un intervento prodigioso su un colpo di testa ravvicinato. Nel recupero difensore biancoceleste Patric morde Donati e viene espulso dal direttore di gara su segnalazione del Var.

Dopo 7 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine della partita. Tre punti importantissimi per il Lecce, che rilancia con forza le sue ambizioni salvezza.

di Giuseppe Nuzzo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE