fbpx

Ue, Conte da Merkel: faccia a faccia sul recovery fund

Politica

 ‘TROVARE SOLUZIONI, NON ILLUSIONI’ FACCIA A FACCIA SUL RECOVERY FUND, ‘RAGGIUNGEREMO L’ACCORDO’ 

Al centro del confronto tra il premier Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel il Recovery Fund e la trattativa in Ue. “Credo che troveremo un accordo ma potrebbe servire un altro incontro” entro fine luglio, dice la cancelliera tedesca. Il premier ha chiesto una “reazione coordinata” dell’Europa, che “offra soluzioni e non illusioni”.

L’obiettivo e’ una riposta “forte” e in tempi brevi dell’Europa alla crisi post coronavirus, anche se le strade per raggiungerlo sembrano ancora distanti. In un’ora di colloquio nel castello di Meseberg, il premier Giuseppe Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel si sono trovati in sintonia sulla necessita’ di non ridimensionare il Recovery Fund, ma non sono riusciti a sciogliere uno dei nodi piu’ difficili, quello delle condizionalita’.Nessun passo indietro dei due. Introdurre condizionalita’ impraticabili per l’utilizzo delle risorse del Next Generation Eu, ha detto Conte, “sarebbe una follia” perche’ comprometterebbe “l’efficacia” del progetto e “ostacolerebbe la ripresa europea”.  Al centro del dibattito c’e’ la proposta del presidente del Consiglio Ue Charles Michel che da’ ai 27, a maggioranza qualificata, l’ultima parola sulla valutazione della Commissione europea per gli stanziamenti. Una “buona soluzione”, per Angela Merkel, che punta a non intaccare la quota del fondo,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE