fbpx

Viaggi in auto ai tempi del Coronavirus: 6 consigli per organizzare un on the road perfetto                                 

Cronaca

MILANO – L’estate 2020 si apre con una chiara tendenza: gli italiani non hanno perso la voglia di concedersi qualche settimana di meritato riposo nonostante le difficoltà causate dalla fase post emergenza Covid-19. I viaggi in auto sembrano essere la prima scelta di chi vuole andare in ferie come emerge dalla ricerca “Le abitudini degli italiani in viaggio” realizzata come ogni anno da automobile.it che conferma che l’83% degli italiani sceglierà di restare in patria e di partire in auto (76,8%) alla scoperta delle bellezze nostrane. Si afferma infatti la voglia di on the road Made in Italy e di un ritorno al turismo fatto di viaggi su piccole distanze verso destinazioni locali tutte da scoprire.

Vista la particolarità di questa estate automobile.it, sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, ha sviluppato un semplice vademecum in 6 punti per ricordare come muoversi al volante in sicurezza sia nel rispetto delle norme sanitarie sia perché il viaggio sia il più piacevole possibile. 

1.Norme e distanziamento sociale

Uno dei fattori positivi dei viaggi in auto è senza dubbio quello di evitare il rischio di venire a contatto con persone sconosciute, tuttavia è sempre bene ricordare che anche negli spostamenti in macchina devono essere seguite delle regole ben precise per ridurre le possibilità di diffusione del Coronavirus. Se i soggetti che affrontano i viaggi in auto sono tutti conviventi non vi sarà alcun limite da rispettare e questi potranno sedersi anche a fianco l’un l’altro, mentre se in auto vi saranno soggetti non conviventi, come ad esempio gli amici, questi saranno costretti ad accomodarsi sul divanetto posteriore lasciando libero il posto centrale, così da rispettare la distanza di un metro, e dovranno indossare la mascherina obbligatoriamente. Il rispetto per le distanze interpersonali vale anche per i veicoli a sette posti. 

2.Scorte alimentari a portata di mano

Il turismo di prossimità e i fine settimana fuori porta saranno la scelta preferita dalla maggior parte degli italiani per questa estate, ma in tanti si sposteranno anche da nord a sud Italia e per raggiungere le isole affrontando percorsi per nulla brevi. Prima di mettersi al volante e stare alla guida per ore ed ore è bene seguire alcuni accorgimenti. In primo luogo è sempre bene controllare l’itinerario da percorrere così da avere conoscenza delle aree di sosta dove effettuare una pausa. Date le recenti restrizioni in molti potrebbero preferire evitare code e assembramenti in autogrill ma non si deve rinunciare a una sosta o una pausa merenda. Alcune auto sono già dotate di portabevande e scomparti refrigeranti ma in alternativa è molto funzionale anche la tradizionale borsa termica. Per riempirla all’andata si può andare sui tradizionali panini e snack in busta mentre al rientro riempirla con tutti i prodotti gastronomici della regione che si sta lasciando per salutare il luogo di villeggiatura anche con il palato. Immancabile un bel termos di caffè per evitare i colpi di sonno. 

3.Check ai nastri di partenza

Prima di mettersi in macchina per affrontare i viaggi in auto programmati è sempre una buona regola quella di effettuare dei controlli preventivi così da evitare spiacevoli sorprese. Si può scegliere la strada del fai da te per controllare i vari livelli dei liquidi e la pressione delle gomme, ma è sempre meglio recarsi presso un’autofficina di fiducia e procedere a un controllo approfondito anche delle componenti meccaniche così da avere la certezza di guidare una vettura in perfetta efficienza. Non bisogna inoltre dimenticare di sanificare l’abitacolo e anche qui, per ridurre al minimo il rischio di contagio è bene recarsi presso un autolavaggio per igienizzare in modo professionale tutte le superfici interne con le quali si viene spesso a contatto.

4.Musica da viaggio 

Una volta compiute tutte queste operazioni è giunto il momento di partire, ma non sottovalutate mai che una ottima colonna sonora aiuta ad alleggerire il peso di lunghi viaggi in auto. Fortunatamente la tecnologia è arrivata in soccorso degli automobilisti e grazie ad app di streaming musicale, come Spotify, è possibile avere a disposizione una libreria infinita di brani per soddisfare ogni gusto. Alcune vetture sono dotate di infotainment e quindi si può accedere ai propri file semplicemente connettendo lo smartphone. In alternativa si può ricorrere alla ormai vintage chiavetta con tutte le canzoni scaricate o ancora collegare il cellulare all’autoradio. Come ultima spiaggia si può sempre collegare lo smartphone al caricabatteria e con una piccola cassa, se l’auto non è grande, fruire di musica a volontà, tenendo presente che lo stesso sistema si può utilizzare anche per creare sottofondo in altri contesti durante la vacanza. 

5.Aria condizionata e climatizzazione

Da sempre in estate le strade e autostrade italiane assistono al fenomeno delle code infinite, specialmente in un anno in cui per la maggior parte le persone rimarranno in Italia. Spesso il traffico è semplicemente inevitabile e con il caldo è bene gestire al meglio l’aria condizionata. In questo caso si può ricorrere ad alcune norme di buonsenso che è sempre bene ricordare. In primo luogo infatti conviene accertarsi che l’impianto di aerazione sia carico e funzionante, inoltre è inutile accendere l’aria al massimo appena si entra in auto, conviene sempre aprire prima i finestrini. Inoltre non è indicato puntarsi addosso le bocchette dell’aria, salvo essere intrepidi e rischiare contratture muscolari e altri effetti indesiderati così come mantenere l’aria altissima fino a un minuto prima di scendere esponendo il corpo a un brusco cambio di temperatura tra interno ed esterno. Il comportamento virtuoso in questo caso è mantenere i 22 gradi, come testimoniato anche da uno studio dell’Harvard School of Public Health che afferma che il cervello funziona meglio con l’aria condizionata a questa temperatura.

6.Passatempo in auto anche per i più piccoli

Quando si viaggia, come spesso accade in estate, specialmente i bambini a volte si annoiano e la classica domanda “Quanto manca?” rischia di diventare un fastidioso mantra. Per evitare queste situazioni tipiche è possibile ricorrere ad alcuni passatempi da fare in auto. Ci sono infatti una miriade di giochi che si possono provare in macchina, grandi classici da cui tra l’altro si può trovare ispirazione per crearne di nuovi anche in base a gusti e all’età dei passeggeri dato che un viaggio molto lungo in autostrada rischia di annoiare non solo i più piccoli. Tra i modi più divertenti per intrattenersi ci sono il karaoke, indovina a cosa penso e continua la storia mentre, con un taglio più educativo, si può pensare a una sfida su chi conosce meglio il percorso o la destinazione da raggiungere. Inoltre, come evergreen, se una tempo c’erano le audiostorie oggi si può invece contare sui podcast più disparati e sugli audiolibri per intrattenersi senza trascorrere necessariamente il tempo a parlare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE