fbpx

Rho, la Polizia Locale cattura una componente della “Banda dei Rolex”

Cronaca

Image
 

La donna, classe 1995, era ricercata dalla Procura di Parma: la banda rubava orologi di valore usando la tecnica dell’abbraccio

RHO –  È stata arrestata ieri, 16 luglio, a Rho, C.R. classe 1995, cittadina rumena di etnia Rom, componente della cosiddetta “Banda dei Rolex”.

L’arresto è stato compiuto dal nucleo investigativo Controllo del Territorio della Polizia Locale di Rho, su mandato di cattura della Procura di Parma, dove il gruppo aveva eseguito in brevissimo tempo 6 furti di orologi di valore. La donna faceva parte di un più ampio gruppo criminale specializzato nei furti con destrezza di orologi di valore con la cosiddetta “tecnica dell’abbraccio”.

Il gruppo aveva messo in atto un sistema criminale per essere irrintracciabile: i componenti, arrivati a Rho a bordo di due autovetture con targa estera, “noleggiavano” a mezzo di un prestanome italiano ultraottantenne con oltre 160 autoveicoli intestati, delle autovetture con targa italiana, utilizzate per compiere azioni criminali nell’hinterland di Milano.

Proprio il fermo di una di queste auto, intercettata a Rho, con a bordo tre soggetti del gruppo di malfattori, ha portato al fermo di C.R., già segnalata in Italia dalle forze di Polizia decine di volte, tratta in arresto e denunciata per decine e decine di furti in quasi tutte le Regioni; sulla donna, con ben 14 identità diverse e rintracci da parte di una ventina di Procure della Repubblica, pendeva anche un mandato di cattura da parte del Tribunale di Parma, Autorità Giudiziaria che disponeva l’immediata detenzione presso la Casa Circondariale di San Vittore.

Già nell’inverno 2018/2019, durante le Fiere natalizie, la Polizia Locale di Rho aveva arrestato altri due componenti di un identico gruppo che operava con le stesse modalità all’interno della Stazione Metropolitana di Fiera e nei pressi del Polo Fieristico, già colpiti da mandati di arresto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE