fbpx

Scontro sul Mes: Pd “aiuti ue non finiscano in mille rivoli”

Politica

Baretta: e’ un errore non usarlo. M5S contro Iv. Renzi: “Lo imporra’ la realta’”. Buffagni: “E’ un gufo. Correre sul Recovery e abbandonare l’idea del Salva Stati”. Berlusconi: lo voterei anche con gli alleati contrari.  Baretta: e’ un errore non usarlo. M5S contro Iv. Renzi: “Lo imporra’ la realta’”. Buffagni: “E’ un gufo. Correre sul Recovery e abbandonare l’idea del Salva Stati”. Berlusconi: lo voterei anche con gli alleati contrari. 

Sui futuri fondi in arrivo dall’Europa “dobbiamo da subito occuparci di predisporre dei piani operativi molto robusti coinvolgendo direttamente il Parlamento sin da settembre”. Lo ha detto ad “Agora’ Estate”, su Rai3, il sottosegretario al ministero dell’Economia, Pier Paolo Baretta, sottolineando di non avere “nessuna obiezione a una commissione”, anche “guidata dall’opposizione”, perche’ l’importante e’ che “prevale l’interesse del paese”. Baretta ha anche ribadito la necessita’ di “coinvolgere le grandi imprese, (perche’) dobbiamo essere in grado di dimostrare la capacita’ del paese di avere progetti. Abbiamo ottenuto un successo portando a casa questi risultati. Guai se perdessimo questa occasione”, ha concluso.

Sul Mes la maggioranza continua a dividersi .Vito Crimi ha stigmatizzato l’insistenza del Partito Democratico nel chiedere il ricorso al Meccanismo europeo di stabilita’. Il vice ministro M5s allo Sviluppo Economico, Stefano Buffagni: “Non metto il carro davanti ai buoi, oggi non serve”, dice durante il suo intervento alle Olimpiadi delle Idee, la due giorni del M5s che si sviluppa al Villaggio Rousseau.

In una intervista l’ex premier Matteo Renzi sottolinea la necessita’ di chiedere l’accesso alle risorse del Mes parlando di tempi bui in arrivo: “Io penso che non saranno Zingaretti o Renzi a imporre il Mes, lo fara’ la realta’. In autunno la crisi sara’ tale che i soldi del Salvastati s’imporranno da soli. Del resto se lei ha un mutuo di 30 anni, da 1000 euro al mese, e gliene offrono uno da 15 anni a 500 euro, rifiuterebbe?”. 

Buffagni, riprendendo un refrain del senatore di Rignano, risponde con un secco “Renzi e’ un gufo. Disponibili alla task force, purche’ non calpesti le prerogative del Parlamento, sono invece il Partito Democratico e M5s. Per Buffagni, l’istituzione di una commissione bicamerale “e’ una proposta di buonsenso. Io credo che sia un’ipotesi nata anche dal presidente Fico e che ha messo al centro la dinamica parlamentare. Quindi mi pare una cosa di buon senso”. Dello stesso avviso anche Leu, che con la senatrice e presidente del Gruppo Misto, Loredana De Petris, sottolinea: “Dal Piano di Rilancio che decidera’ come usare concretamente gli stanziamenti e i prestiti del Recovery Fund europeo dipendera’ il futuro dell’Italia nei prossimi decenni. E’ dunque obbligatorio e necessario che il Parlamento, sede del potere legislativo per dettato costituzionale, eserciti una funzione determinate e centrale nel decidere come investire quei fondi”. Per un piano coinvolgimento del Parlamento si e’ espressa, dopo la presa di posizione del Presidente della Camera Roberto Fico, anche la seconda Carica dello Stato: “Il Parlamento e’ diventato invisibile perche’ e’ stato svuotato dalla funzione legislativa attribuita dalla Costituzione”, sono state le parole della presidente del Senato, Elisabetta Casellati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE