fbpx

Migranti in fuga dal Cara di Caltanissetta

Cronaca

Decine di carabinieri impegnati nella ricerca.

CALTANISSETTA – Migranti in fuga dal Cara di Caltanissetta. Nel pomeriggio di domenica 26 luglio 2020 circa 184 ospiti della struttura che hanno fatto perdere le proprie tracce dal centro con i carabinieri che hanno organizzato decine di posti di blocco per rintracciarli e riportarli nella struttura. Migranti in fuga dal Cara di Caltanissetta La fuga conferma l’emergenza migranti nel nostro Paese con la ministra Lamorgese chiamata a trovare la soluzione nel giro di poco tempo. “Chiederò al governo di non inviare più extracomunitari a Pian Del Lago.

Sono tutti negativi ai tamponi. Chiedo che la struttura venga messa in sicurezza perché non si può continuare così”, ha fatto sapere il sindaco come riportato dall’Agi. 

Alla mattina del 27 luglio, come riferito dall’Ansa, le autorità avrebbero rintracciato 118 migranti. Proseguono le ricerche degli altri fuggitivi. Emergenza migranti in Italia, Salvini contro il governo La ‘fuga’ da Caltanissetta non è la prima. Nei giorni scorsi altri migranti avevano fatto perdere le tracce dandosi alla fuga da altri centri di accoglienza. “Cento immigrati in fuga da una struttura di accoglienza a Caltanissetta: sbarchi senza sosta, raffica di clandestini col Covid-19, allontanamenti di finti profughi. Il governo minaccia lo stato di emergenza per tappare in casa gli italiani ma spalanca i porti e non controlla i clandestini. Quasi tutti i giornali e i telegiornali nascondono la verità ai cittadini: Conte-Lamorgese-Pd-5Stelle mettono in pericolo l’Italia”, ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini.

E gli sbarchi in Italia non si fermano. Il sindaco di Lampedusa ha dichiarato di essere pronto a dichiarare lo stato di emergenza per la presenza dei migranti. Un numero dieci volte superiore alla capienza massima dell’hotspot dell’isola. La ministra Lamorgese nei prossimi giorni dovrebbe mandare una nave-quarantena. Una soluzione che non dovrebbe risolvere il problema degli arrivi che sono aumentati negli ultimi tempi visto l’ingresso dell’estate. Una situazione non semplice da risolvere con il Governo che è al lavoro per riattivare l’accordo trovato a Malta sulla ricollocazione dei profughi. 

Francesco Spagnolo- newsmondo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE