fbpx

Rimossi direttore e capo polizia penitenziaria del carcere di Torino

Cronaca

Grimaldi (Luv): Bene Dap che ha ascoltato nostro appello
 
Rimossi direttore e capo polizia penitenziaria del carcere di Torino

TORINO – (askanews) – Il direttore del carcere di Torino, Domenico Minervini, e il comandante della Polizia Penitenziaria sono stati rimossi dall’incarico. Lo ha deciso il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap) in seguito alle indagini della procura del capoluogo piemontese su presunte violenze subite dai detenuti nel carcere.

“Restare al proprio posto, e rimanere direttore del carcere e comandante della polizia penitenziaria durante un processo così delicato e importante, che interessa accuse così pesanti sarebbe stata una scelta davvero incomprensibile. Per questi motivi siamo stati gli unici a formulare la richiesta di commissariamento dei vertici del ‘Lorusso-Cutugno e ringraziamo il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap) che ha ascoltato il nostro appello”, così il capogruppo di Liberi, Uguali e Verdi in Consiglio regionale, Marco Grimaldi.

“Da questo momento il compito di tutti noi dev’essere quello di contribuire a rendere le pareti delle carceri sane e trasparenti: crediamo che dietro alle sbarre esistano dei diritti, pertanto riteniamo che in quei luoghi servano più educatori e più vigilanza attiva”, ha aggiunto Grimaldi.

“Questa triste vicenda – ha concluso il consigliere regionale – può essere però l’impulso decisivo per raccogliere i numerosi appelli che facciamo da tempo: serve migliorare le condizioni di vita dentro le carceri italiane, fermare ogni deriva carcerocentrica con misure alternative, aumentare l’occhio vigile degli educatori e l’attenzione della società per far sì che le opportunità di reinserimento siano il vero obiettivo della pena”.

Prs MAZ


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE