fbpx

II Municipio: VIA Alessandria condannata a Suk da giunta Pd

Cronaca

ROMA  «Via Alessandria, strada storica e “salotto buono” della Capitale, muore. A ucciderla, questa volta, oltre alla solita incompetenza dei cinque stelle, la cattiva gestione di chi amministra il municipio, guidato da una Giunta di sinistra più attenta a soddisfare gli interessi di pochi piuttosto che a difendere questo gioiello del centro cittadino.

L’inizio della fine è stato decretato dall’apertura di un cantiere Acea, che nei giorni scorsi ha ultimato lavori durati più di un anno, che hanno danneggiato pesantemente le attività commerciali della strada. Oggi, però, quello che più pesa è la ferma intenzione di Presidente e Assessori che, nonostante il malcontento di negozianti e residenti, vogliono trasformare via Alessandria in un suk, ricollocandovi un numero non definito di bancarelle e postazioni mobili che ne snaturerebbe l’identità, comporterebbe seri danni alla circolazione della zona, eliminerebbe parcheggi e comprometterebbe per sempre la sicurezza e la sostenibilità del tessuto urbano dell’area interessata e di quelle limitrofe. Una vergogna senza fine alla quale si rischia di aggiungere un’altra perdita, grave e irreparabile: la chiusura definitiva dei pochi negozi hanno segnato la vita degli abitanti del quartiere e che oggi continuano a chiudere a tamburo battente».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE