fbpx

L’amore nasce dal mistero- Intervista ad Eva Amaryllis

Arte, Cultura & Società

Finalmente da domani 8 Agosto, arriva in edicola, il tanto atteso romanzo di debutto della scrittrice bergamasca Eva Amaryllis dal titolo “Il segreto dell’attore” della collezione Harmony, edito da Harper Collins Italia. Protagonisti di questa storia d’amore e di passione sono la giornalista Zoe Colombo e l’attore Dario Alinari.  I due si conoscono perché Zoe deve scrivere un articolo su Dario. Tra i due scatta inevitabilmente un’attrazione fatale che invano i due cercheranno di tener sotto controllo. Sentendosi a proprio agio con Zoe, Dario le chiederà di curare la sua biografia. Le racconterà del suo passato tormentato e di segreti inconfessabili. Zoe scoprirà quanto complessa sia la personalità di Dario che tutti conoscono come uomo affascinante forte, determinato.  Sarà difficile dividere la vita professionale con quella sentimentale e mentre si tenterà un equilibrio tra la propria parte emotiva e quella razionale, la rivista di Zoe pubblicherà i segreti sul passato di Dario facendolo andare su tutte le furie per quello che riterrà un “tradimento”.

Una storia che regala colpi di scena ed emozioni intense. Consigliato a chi ama storie ricche di passione. Un romanzo che si legge tutto d’un fiato e che fa sognare chi crede nell’amore e nel potere di certi incontri che aiutano a cambiare la propria esistenze e a fare pace col passato. Del famigerato “colpo di fulmine” e del mondo delle emozioni parliamo con Eva Amarylls in questa esclusiva intervista.

Da dove ha tratto l’ispirazione per scrivere questa emozionante storia d’amore?
L’idea è arrivata dopo anni di lavoro come giornalista. Quando si intervista qualcuno – lo saprà meglio di me – si crea con quella persona un’intimità profonda. La stessa, forse, che nasce tra sconosciuti che si incontrano per caso sul treno e, pur non essendosi mai visti prima, iniziano a parlare dei propri segreti più profondi.
Ecco, un giorno mi sono chiesta: e se una giornalista intervistasse l’attore più affascinante del momento? E se questo attore le rivelasse un segreto?

Sin dal loro primo incontro tra la giornalista Zoe e l’attore Dario si instaura una sorta di “attrazione fatale”. Lei crede nella magia del “colpo di fulmine”?
Decisamente sì. Ci sono persone che “riconosciamo”, anche se non le abbiamo mai viste prima. Tra Dario e Zoe in qualche modo succede questo, ma nessuno dei due lo vuole ammettere. Per motivi diversi, cercano di negare a se stessi quell’attrazione che è scattata nelle primissime pagine. 

Quanto certi incontri siano capaci di cambiarci l’esistenza?
Alcuni incontri ci sfiorano appena. Altri ci distruggono. Ma i migliori non sono quelli che ci cambiano: sono quelli che ci mostrano chi siamo già, ma non ce ne eravamo accorti.
Nella mia vita, finora, a volte sono stata fortunata, altre meno, ma degli incontri più importanti ricordo ogni dettaglio. Di che colore era la tovaglia al ristorante, che camicia indossava quel ragazzo con gli occhi chiari, qual era il suo tono di voce quando pronunciava il mio nome…

Entrambi i protagonisti del suo romanzo devono fare i conti col proprio passato. Secondo lei che ruolo ha il passato nella storia di un individuo?
Il passato è fondamentale, almeno in questa storia, perché in un passato non troppo lontano si nascondono i segreti che separano i protagonisti, ma anche quelli che, forse, li potrebbero unire. Insomma, il passato è qualcosa con cui tutti devono fare i conti, soprattutto in un romanzo.

La sua storia fa riflettere sul fatto che niente è come sembra e che ognuno di noi cela dei segreti. Cosa nel pensa?
Una persona a me molto cara sostiene che, senza i segreti, non possa esserci l’amore. Dice che l’amore nasce dal mistero.
L’idea mi affascina, ma non ne sono convinta. Penso che l’amore nasca quando il mistero finisce, quando si conosce tutto dell’altra persona e, nonostante questo, o proprio per questo, la si ama ancora.
Detto ciò, penso che i segreti vadano condivisi, ma che ci voglia il momento giusto per farlo.

Nel suo romanzo il mondo delle emozioni regna sovrano. Esiste un equilibrio tra la propria parte emozionale e quella razionale?
Se esiste, è difficile da trovare! Dario e Zoe sono in conflitto tra la passione a cui vorrebbero abbandonarsi e la razionalità che li frena, chi per un motivo, chi per un altro. Sarebbe bello vivere le proprie emozioni liberamente, ma cercando di capirle con la giusta dose di razionalità.

Si stima che i romanzi rosa siano quelli più venduti nel mondo editoriale odierno. Secondo lei come mai questa tendenza?
I romanzi rosa possono essere un passatempo piacevole, un momento emozionante e leggero. Ma non solo. L’amore è un’esperienza che permette di riflettere su noi stessi. Con un pizzico di ironia.

Si evince una grande sensibilità da parte sua nei confronti dell’animo umano. Da dove nasce questo interesse?
Non saprei dire da dove venga, ma sono felice che traspaia dalle pagine e spero, in futuro, di migliorare sempre, di essere più attenta nei confronti dei miei personaggi, come se fossero vecchi amici.

Mariangela Cutrone

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE