fbpx

Grave il leader dell’opposizione russa Navalny: “Lo hanno avvelenato con un tè”

Estero

Il malore durante un volo dalla Siberia a Mosca. Il pilota ha chiesto l’atterraggio d’emergenza a Omsk. Poi il ricovero in ospedale. La notizia è stata diffusa dalla portavoce del dissidente su Twitter 

©  VASILY MAXIMOV / AFP – Il dissidente Alexei Navalny in una foto d’archivio in tribunale

AGI – Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny è in terapia intensiva con sospetto avvelenamento, lo ha annunciato la sua portavoce in una serie di tweet.

Kira Yarmysh ha scritto che Navalny si è sentito male durante un volo da Tomsk, in Siberia, a Mosca. Il pilota ha deciso per un atterraggio di emergenza a Omsk per consentire il ricovero.

Secondo i medici sarebbe stato avvelenato da un liquido caldo. “Crediamo che Alexei sia stato avvelenato da qualcosa mescolato nel suo tè”, ha scritto Yarmysh. “Era l’unica cosa che beveva al mattino”. 

Navalny, che è passato da blogger anti-corruzione a sfidante più ovvio del presidente russo Vladimir Putin, è stato sottoposto a continue pressioni da parte delle autorità, tra cui decine di condanne a pene detentive. Un anno fa, disse di essere stato avvelenato mentre era in prigione.

“Alexei è ancora incosciente”, ha scritto la portavoce di Navalny Kira Yarmysh in un aggiornamento su Twitter. “La polizia è stata chiamata in ospedale su nostra richiesta”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE