fbpx

Sicilia, Foad Aodi (Amsi); no ad azioni autoritarie, la maggioranza si risvegli e passi dagli annunci ai fatti

Cronaca

Sicilia, Foad Aodi(Amsi); no ad azioni autoritarie come quelle di Musumesci, la maggioranza si risvegli e passi dagli annunci ai fatti e collaborare con tutti .

Amsi e Co-mai; Siamo stanchi del gioco di rimessa della maggioranza, No alle strumentalizzazioni politiche  che mettono a rischio sanitario la popolazione italiana ed i migranti .

Cosi l’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e la Comunità del mondo arabo in Italia(Co-mai). L’Unione  Medica Euro Mediterranea (UMEM ) il Movimento internazionale Transculturale interprofessionale Uniti per Unire (UxU) esprimono il loro allarme per le continue decisioni unilaterali come quella del Presidente della Sicilia Musumesci in tema di competenza nazionale e del Viminale e inoltre manca la collaborazione e il dialogo tra le regioni e i comuni con il Goveno Italiano .Tutto questo mentre i contagi aumentano,80% di questi sono d’importazione sono solo 6% dei migranti contagiati (il 2% migranti irrigolari).

“E’ stato sbagliato aprire i confini internazionali il 03.06 nello stesso giorno dell’apertura tra le regioni,bisognava prima aprire tra le regioni e poi monitorare la situazione ed aprire successivamente i confini internazionali con maggiori controlli e richieste di tamponi prima di salire sull’aereo,treno ,pullman e sulle navi  per entrare in Italia, bisogna farlo a chi non ha potuto farlo ai confini italiani come è prassi in tanti paesi euromediterranei secondo le nostre ricerche continui nel mondo. Noi da anni proponiamo e abbiamo presentato ufficialmente i progetti “Buona Immigrazione” e “Buona Salute” con una immigrazione programmata e il rispetto del principio dei diritti e doveri e la solidarietà presentati negli ultimi 5 anni dai nostri Consigli Dirittivi Amsi, Co-mai , UMEM e Uniti per Unire in modo congiunto, ma purtroppo abbiamo visto poca concretezza nelle risposte  per calcoli elettorali e politici e senza valutazioni politiche costruttive a favore degli italiani e dell’integrazione dei cittadini di origine straniera che deve essere un fatto positivo per tutti e per il diritto alla salute e la prevenzione in particolare in questo momento a rischio per tutti senza distinzione gli anziani ,giovani italiani e di origine straniera .

Lo stesso ve per i rifugiati e i migranti irregolari che non si può cacciare dai centri d’accoglienza  scaricando tutte le colpe su di loro senza la tutela dei diritti umani ,della salute e la cosa più grave senza una autocritica dagli stessi politici  locali e nazionali per i veri motivi di  questo riaumento dei numeri in Italia e in certe regioni .Cosi dichiara Foad Aodi presidente Amsi e Co-mai e membro del registro e del Gdl salute Globale Fnomceo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE