fbpx

La Bellissima Luna Vincenti in un suggestivo scatto

Eventi

Non è sfuggito, al sempre attento “popolo del web”, uno scatto che gira da ieri sui social, in particolare facebook. “E’ la ex moglie di Brad Pitt, Angelina Jolie, che abbraccia un bambino?”. E la domanda sorge spontanea: “Chi sarà mai quel fanciullo?”. Ma, nonostante l’impressionante somiglianza, lei non è né l’agente Amelia Donaghy de “Il collezionista di ossa”, né Lara Croft di “Tomb Raider”, bensì è una bellezza tutta “nostrana”, pugliese per la verità, di Scorrano, in provincia di Lecce. Si chiama Federica in arte Luna Vincenti,   attrice e cantante, consorte di Michele Placido, che ieri ha postato un “fotogramma” in una posa dolcissima con il nipote (figlio del fratello) seguito dal testo: “Zia ti ama, nonna ti protegge” #agosto2020 #zianipote #lacura. La Vincenti, a soli 19 anni, entra all’Accademia nazionale d’arte drammatica, ove studia recitazione, canto e pianoforte. E’ stata nel cast, tra il 2007 e il 2013, di vari lungometraggi per il grande schermo e la tv (alcuni di essi diretti dal marito), tra i quali: “Il Pirata – Marco Pantani”, “Piano, solo”, “Il grande sogno”, “Vallanzasca – Gli angeli del male”, “Nero Wolfe”, “Tulpa – Perdizioni mortali” e “Trilussa – Storia d’amore e di poesia”.

Per il teatro, altra sua passione, si è cimentata in lavori impegnativi quali: “Il romanzo di Ferrara” di Tullio Kezich, “Shylock, il Mercante di Venezia in prova” di Moni Ovadia, “Italia mia” di Vincenzo Cerami, “Re Lear” di Michele Placido e “Riccardo III” dell’intramontabile Massimo Ranieri. Il singolo “Sorry”, del 2017, è il suo “omaggio” più sentito alla musica, amore viscerale che la segue sin dalla tenera età.

Classe ’83, oggi, a quasi 37 anni non compiuti (8 novembre), riservata, garbata e per niente avvezza agli altarini del gossip più trash, è un’affascinante mamma (di Gabriele, nato nel 2006) e – a quanto pare – una scrupolosissima zia. Dopo una lunga relazione con Placido, conosciuto nel 2002, durata 10 anni, Federica convola a nozze con il noto attore (anch’egli pugliese) il 14 agosto del 2012, presso la Chiesa di San Nicola, a Cisternino (Brindisi), in una cornice di orchidee bianche, per poi concludere il ricevimento nella splendida masseria Relais del Cardinale di Pozzo Faceto. Durante la cerimonia è andata in “scena” un’emozionante Ave Maria di Bach/Gounod, cantata dall’amico di tutta una vita Al Bano Carrisi.

Nell’attesa di risentirla presto nel nuovo singolo o rivederla altrettanto brevemente in teatro, al cinema e/o in fiction televisive, ci gustiamo questo suo incantevole fermo immagine che ha fatto molto piacere sia ai suoi fan che ai numerosi curiosi, i quali, hanno notato, con gradito stupore, l’incredibile somiglianza con la figlia di John Voight, l’Ambasciatrice di buona volontà per l’UNHCR.

Mirko Crocoli  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE