fbpx

Politica fatta da attori di terz’ordine tragicomici

Politica

Inizio da un notissimo governatore siciliano che fa decreti illegali di chiusura delle frontiere che non appena riceve critiche con accuse di essere un fascista e razzista, risponde che lui ama gli immigrati e che vorrebbe il loro benessere, anzi è preoccupato delle loro condizioni fisiche e psichiche nei luoghi deputati a loro nel territorio siciliano. Naturalmente si guarda bene di mettere in essere in Sicilia luoghi adatti per ospitarli a dovere, ma desidera che tutti lasciassero immediatamente la sua bellissima terra.
Esiste un altro governatore campano che un giorno si l’altro pure vorrebbe chiudere tutto nella sua regione, naturalmente nell’ attesa delle elezioni del 20 Settembre dove è quasi sicuro di essere rieletto, in quanto il suo comportamento è conforme al napoletano e campano medio.
Il più importante di tutti è un sindaco di una importante città pugliese che ama tanto la sua famiglia che facendo lite con il suo Partito alquanto malmesso elettoralmente in special modo al Centronord, ha l’ ardire di voler mettere la bandiera di un altro partito amico sul più alto pennone del Municipio in pompa magna , facendo vergognare i suoi concittadini di buona volontà. Tra l’ altro questo partito politico è lo stesso che fino all’altro ieri per più di un trentennio a dato dei ladri sporchi, brutti e cattivi agli stessi.
Dulcis in fundo arriva l’imprenditore FLAVIO BRIATORE, che se non fosse esistito bisognava inventarlo, in quanto è il vero ideologo politico della maggior parte dei personaggi che ho indicato in precedenza,; il personaggio pubblico con le sue battute pungenti anche sulle mogli dei poveri cristi ha fatto veramente scuola su coloro che della cultura non sanno cosa farsene. Costui non aveva finito di protestare contro il governo che ha chiuso le discoteche, compresa la sua, che risultava positivo all’ormai famosissimo COVID 19. A questo proposito bisogna sapere che la sua discoteca ed altro di lusso si trova in Sardegna, un’altra regione governata dai suoi amici di estrema destra, che vorrebbero a giorni alterni che essa si chiudesse e allo stesso tempo si riaprisse ai turisti seguendo solo l’interesse economico degli imprenditori turistici e altro che operano sulla bellissima isola. Dunque dopo essere stato colpito dal virus il buon Briatore che fa? non si cura in sardegna dove esistono ottimi ospedali, ma a notte fonda e alla chetichella, si va a rifugiare in un ospedale di lusso di Milano, visto che non si fida di altre strutture ospedaliere private e pubbliche del resto del povero nostro Paese che ha dato anche i natali a questi personaggi personaggi in cerca d’ autore; che deve essere molto bravo e famoso, quindi non può essere un certo Mario Marzano.Adesso non ci resta che augurare a Flavio Briatore prontissima guarigione, altrimenti come faremmo a privarci di un grande teorico del trash?

Mario Marzano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE