fbpx

Zingaretti al Corriere, ‘ora la nuova legge elettorale’

Politica italiana

 “Sosteniamo da sempre la riduzione del numero dei parlamentari. Per anni abbiamo presentato proposte di legge su questo. Per votare Si’ e far nascere il Governo abbiamo chiesto modifiche ai regolamenti parlamentari e una nuova legge elettorale, per scongiurare rischi di distorsioni nella rappresentanza e tutelare adeguatamente i territori, il pluralismo e le minoranze. Tutta la maggioranza ha sottoscritto questo accordo, ora faccio un appello affinche’ sia onorato”. Lo scrive su Facebook Nicola Zingaretti, che rilancia una sua intervista al ‘Corriere della sera’ in cui sottolinea che approvare ora la riforma elettorale almeno in un ramo del Parlamento non e’ impossibile.

“Se c’e’ la volonta’ politica si puo’ fare molto- spiega-. Quando si parla di democrazia e istituzioni tutti i momenti sono buoni. Naturalmente accanto a questo c’e’ la priorita’ del lavoro, della scuola, della crescita. Questo permetterebbe anche di interloquire con i tanti dubbi e le perplessita’ che stanno crescendo, soprattutto in riferimento ad una insopportabile campagna all’insegna dell’anti politica. Naturalmente il Si’ va considerato solo un primo passo, in se’ insufficiente, di una riforma complessiva del bicameralismo e dell’insieme dell’attivita’ legislativa. Nel pieno rispetto dell’autonomia di coscienza di ciascun cittadino, mi impegno a costruire le condizioni piu’ ragionevoli alla scelta del Si’ al Referendum”.

 “Per arginare i danni del taglio grillino dei parlamentari, approvare una legge elettorale proporzionale in una Camera? Per me no. Troppo tardi e (soprattutto) troppo poco. Caro Zingaretti, ti propongo un confronto pubblico sul Referendum, anche online. Lo facciamo?”. Lo scrive su Twitter il segretario di Piu’ Europa, Benedetto Della Vedova.

“Zingaretti e’ l’unico in Italia a credere che adesso la necessita’ degli italiani sia la riforma elettorale. Qualcuno lo assista”. Lo ha detto Matteo Salvini a Salerno durante la visita al Covid Center: “A me chiedono progetti di sostegno, prestiti, soldi, cassa integrazione, certezza per il rientro a scuola. Ma per il segretario Pd, ultimo governatore per gradimento secondo dati Sole 24 Ore, la priorita’ e’ legge elettorale”. Quindi ha concluso: “Lui e Azzolina vadano in vacanza in costiera amalfitana. La stanza gliela pago io”. 

 
Leonarda Manna | 26 agosto 2020 alle 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE