fbpx

Il Bari da Cascia torna a casa con certezze e perplessità

Sport & Motori

Il ritiro di Cascia ha evidenziato certezze e perplessità. Le certezze riguardano quei giocatori che saranno la colonna portante della squadra che si accinge a disputare il secondo torneo consecutivo di serie C. Si tratta di Di Cesare, Perrotta, Sabbione, Simeri, Hamlili, Frattali, Bianco, Antenucci, D’Ursi, Marfella, Maita, e, se vogliamo, anche Liso. Tutto il resto della truppa è in discussione ed, anzi, alcuni non fanno parte del progetto tattico di Auteri e, pertanto, la loro conferma è tutt’altro che certa.

Il reparto più spuntato riguarda l’attacco tanto che in ritiro l’allenatore si è dovuto arrangiare col materiale a disposizione facendo giocare come esterni i centrocampisti tanto che D’Ursi e Terrani hanno giocato come centravanti nel corso delle partitelle, mentre il solo Neglia ha giocato da esterno tranne gli ultimi tre giorni in quanto fermo per un affaticamento muscolare. Insomma una ragionevole carenza esiste. Antenucci, peraltro all’asciutto di gol in ritiro (speriamo si tratti solo di un momento passeggero), non può bastare alla causa, Simeri chissà quando rientra, insomma ne occorre di gente lì davanti per il terzetto di punte oltre ai ricambi (in teoria ne servirebbero sei di attaccanti, due centrali e quattro esterni).

L’impressione, come abbiamo scritto in un articolo di qualche giorno fa, è che a breve arriverà un mini esercito di calciatori necessari alle esigenze tattiche. Romairone è alle prese con il mercato attraverso il quale sta cercando di concludere quanti più affari possibili.

Come scrive al Gazzetta del Mezzogiorno, si parla da tempo di Candellone ma di fatto il calciatore che ha giocato nel Pordenone quest’ultima stagione non è ancora arrivato. L’accelerata dovrebbe darla il Napoli che lo rileverebbe dal Torino così da girarlo al Bari in prestito per due anni.

Un altro percorso porta a Manuel Marras, svicolato dal Livorno, ma il suo procuratore non vuol accelerare i tempi visto che il giocatore ha mercato anche in serie B. Se i due attaccanti dovessero essere acquisti dal Bari si valuterebbero altri eventuali innesti per rimpolpare l’attacco.

Poi in difesa dovrebbe essere fatta per Tommaso D’Orazio, svincolato dal Cosenza, per il quale si attende solo l’ufficialità, e il suo arrivo porterebbe all’addio di Filippo Costa richiesto dalla serie B (Entella su tutte).

Poi ci sarebbe un interessamento per Matteo Piacentini del Teramo che vorrebbe in cambio Neglia il quale, a sua volta, è corteggiato da mezza serie C. Altri arrivi potrebbero concretizzarsi se dovessero partire altri giocatori come Kupisz e Schiavone i quali sono vicinissimi alla Salernitana. Anche Folorunsho dovrebbe lasciare Bari per accasarsi alla Reggina.

Ci vorrà, invece, ancora del tempo affinché possa concretizzarsi lo scambio col Pordenone tra Berra e Chiaretti. I friulani per avere Berra e Scavone metterebbero sul piatto il fantasista brasiliano mentre il Bari chiede espressamente Patrik Ciurria.

In conclusione si aspetta un segno positivo da Catanzaro per Celiento e De Risio ma le pretese calabresi sono ritenute dal Bari troppo esose.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE