fbpx

Abbey Fest tra cultura e solidarietà: la festa di fine estate dell’Abbazia di Mirasole

Eventi

Performance musicali, laboratori per adulti e bambini, birrifici artigianali e stand con prodotti naturali. Questi gli ingredienti dell’Abbey Fest in programma il fine settimana 19-20 settembre all’Abbazia di Mirasole di Opera (Strada Consortile Mirasole 7) per celebrare la fine di un’estate dedicata alla cultura e alla solidarietà, sempre nel rispetto delle regole ancora in atto del distanziamento sociale.

Per entrambe le giornate, l’Abbazia di Mirasole – dove Progetto Mirasole Impresa Sociale e Fondazione Progetto Arca hanno avviato da 3 anni un progetto di inclusione sociale e di accoglienza di persone in grave stato di emergenza abitativa – si animerà nel pomeriggio con la musica di band e solisti che si esibiranno sul palco della corte agricola.

Nella giornata di sabato sono organizzati laboratori per adulti nell’orto dell’Abbazia e giochi per bambini alle ore 15, mentre alle 18 la storyteller Bianca Borriello e il giornalista Stefano D’Andrea, accompagnati dal gruppo post rock EUF, interpretano dieci storie di fragilità di persone senza dimora tratte dal libro fotografico da loro curato “Umani a Milano per Progetto Arca”. Alle loro spalle scorreranno le immagini dei volti degli Umani a Milano, catturati dall’obiettivo di D’Andrea e del suo collettivo fotografico, che nel corso dello scorso anno ha seguito le uscite serali delle Unità di strada e ha conosciuto la vita nei centri di accoglienza di Progetto Arca.

Spazio anche al teatro alle 19.30 con un’inedita rivisitazione di Otello ad opera degli studenti della scuola di recitazione di Sabrina Corabi. E per chiudere la giornata di festa, spaghettata di mezzanotte.

Domenica, nel pomeriggio ancora spettacoli per bambini e performance musicali, mentre alle 19 torna a grande richiesta il tributo live a Fabrizio De André del giovane musicista Alessandro Anelli.

Per entrambe le giornate, sarà possibile stendere un lenzuolo nella corte dell’Abbazia per un pic nic gustando il “pranzo sociale”, al costo di 2,50 euro, preparato dal personale in fragilità che Progetto Mirasole supporta e assume attraverso progetti di formazione e reinserimento lavorativo. Posti fino a esaurimento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE