fbpx

Bando per la formazione di un elenco di navi a quale eventualmente ricorrere

Cronaca

TRIESTE – In relazione a notizie stampa concernenti un nuovo bando per la formazione di un elenco di navi a quale eventualmente ricorrere, ove sorga la necessità, per l’assistenza e la sorveglianza sanitaria dei migranti soccorsi in mare o giunti sul territorio nazionale a seguito di  sbarchi autonomi o attraverso frontiere terrestri, si precisa che, anche a seguito del recentissimo incontro tenuto dal signor Ministro dell’Interno a Trieste, al momento, su questo territorio regionale non sussiste l’esigenza di avvalersi di navi per far fronte alla situazione migratoria.

Gli stessi Prefetti del territorio hanno rappresentato al Ministro che l’attuale situazione può essere fronteggiata con le strutture presenti e con quelle che, si auspica, anche nel breve periodo potranno essere impiegate.

Tra l’altro, l’avviso riguarda solo la formazione di un elenco che non vincola la stazione appaltante ed è finalizzato solo alla raccolta delle adesioni degli operatori economici interessati.

In relazione a notizie stampa concernenti un nuovo bando per la formazione di un elenco di navi a quale eventualmente ricorrere, ove sorga la necessità, per l’assistenza e la sorveglianza sanitaria dei migranti soccorsi in mare o giunti sul territorio nazionale a seguito di  sbarchi autonomi o attraverso frontiere terrestri, si precisa che, anche a seguito del recentissimo incontro tenuto dal signor Ministro dell’Interno a Trieste, al momento, su questo territorio regionale non sussiste l’esigenza di avvalersi di navi per far fronte alla situazione migratoria.

Gli stessi Prefetti del territorio hanno rappresentato al Ministro che l’attuale situazione può essere fronteggiata con le strutture presenti e con quelle che, si auspica, anche nel breve periodo potranno essere impiegate.

Tra l’altro, l’avviso riguarda solo la formazione di un elenco che non vincola la stazione appaltante ed è finalizzato solo alla raccolta delle adesioni degli operatori economici interessati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE