fbpx

25° Rapporto annuale Comieco. “Raccolta, riciclo e recupero di carta e cartone in Italia”

Puglia

Puglia: +8% nella raccolta differenziata di carta e cartone 

Nel 2019 la Puglia si è confermata regione di riferimento nel Meridione, con oltre 200.000 tonnellate raccolte e un procapite medio di 50 kg. Bari la provincia più virtuosa, con quasi 84.000 tonnellate raccolte, pari a 66,3 kg pro-capite.

 COMIECO, attraverso la gestione della raccolta in convenzione, ha ritirato il 78% della carta e del cartone e ha trasferito ai Comuni pugliesi risorse per 9,7 milioni di euro.

MILANO – La Puglia punta di diamante tra le regioni del Sud Italia nella raccolta differenziata di carta e cartone: è quanto emerge dal 25° Rapporto annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia curato da COMIECO, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. Nel 2019, infatti, la Puglia ha fatto registrare un +8% d’incremento annuo, pari a 204.529 tonnellate raccolte che, spalmate sui poco più di 4 milioni di residenti, portano il contributo medio pro-capite a 50 kg, superiore alla resa media registrata nel Sud Italia, pari 41,8 kg.  

Un incremento annuo che si avvicina al 10% non può in alcun modo essere ascritto alla casualità. La Puglia sta iniziando a raccogliere i frutti di un percorso di diffusione, potenziamento ed efficientamento della raccolta differenziata avviato da tempo” – commenta Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco. “il Consorzio ha gestito il 78% della raccolta complessiva (quasi 160.000 ton) in ragione delle convenzioni stipulate con i Comuni che, di ritorno, hanno ricevuto da Comieco 9,68 milioni di euro in corrispettivi economici.”         

Province:

 la leadership

di Bari

 

A livello provinciale, Bari si conferma leader con 83.975 tonnellate, pari a 66,3 kg per abitante.

Seguono Lecce con 38.322 tonnellate e una media pro-capite di 47,5 kg e Foggia con 25.638 tonnellate e 40,4 kg pro-capite. Subito dopo, Taranto con 22.934 tonnellate e 39 kg pro-capite, Brindisi con 19.174 tonnellate e 47,8 kg pro-capite e, infine, la provincia B.A.T con 14.486 tonnellate e 36,7 kg pro-capite.

 

Una pratica virtuosa sempre più diffusa e rispettata

 

I dati testimoniano come la raccolta differenziata di carta e cartone sia una pratica consolidata in Puglia. Trend confermato anche dai risultati di una ricerca demoscopica commissionata da Comieco ad Astra Ricerche, secondo cui il 92% dei pugliesi si dichiara molto/abbastanza preoccupato per i problemi legati all’ambiente e al cambiamento climatico a livello globale (contro una media nazionale dell’88,5%) e, parallelamente, il 75% si impegna molto o abbastanza nell’adozione quotidiana di comportamenti sostenibili, primo fra tutti la raccolta differenziata (74%). 

 

La raccolta differenziata di carta e cartone in Italia: un

anno di crescita quantitativa e qualitativa

 

Le performance ottenute in Puglia rappresentano un tassello importante nel +3% di crescita fatto registrare nel 2019 dalla raccolta differenziata di carta e cartone nel nostro Paese, che ha superato complessivamente la soglia dei 3,5 milioni di tonnellate.

Lo stato di salute eccellente del settore trova conferma anche nel tasso di riciclo degli imballaggi a base cellulosica attestatosi all’81%, in linea con l’obiettivo europeo fissato al 2030 (85% tasso di riciclo). Nel 2019, inoltre, è emerso un importante miglioramento sotto il profilo qualitativo dei materiali avviati al riciclo, con l’incidenza delle impurità nella raccolta differenziata di carta e cartone svolta dalle “famiglie” torna sotto la soglia del 3%, mentre viene confermata l’eccellente qualità delle raccolte sui circuiti “commerciali”.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE