fbpx

Il Bari alle prese col delicato macramè della lista dei 22

Sport & Motori

Messi a segno già tre colpi virtualmente (Candellone, D’Orazio e Marras che a breve verranno ufficializzati), ed essendo molto vicino ad assicurarsi le prestazione di Celiento e De Risio, il Bari, come fa notare la Gazzetta del Mezzogiorno, è adesso alle prese con la problematica lista dei 22 giocatori più un ventitreesimo professionista nato, però, dal 2001 in poi. Il che sta a significare che il Bari, con gli attuali 24 giocatori nella rosa, dovrà scegliere con attenzione particolare su quali giocatori poter contare.

Infatti i soli 23 giocatori devono bastare per affrontare un torneo di serie C che si preannuncia difficile, e che avrà non meno di otto turni infrasettimanali per i quali si renderanno necessari turn over fisiologici e, quindi, con 23 giocatori sarà davvero arduo mandare in campo, di martedì sera o giù di lì, una formazione competitivamente alternativa.

Si diceva che all’attualità i giocatori che compongo la rosa sono 24: Frattali, Marfella, Berra, Ciofani, Sabbione, Di Cesare, Perrotta, Esposito, Minelli, Costa, Corsinelli, Andreoni, Hamlili, Folorunsho, Bianco, Schiavone, Scavone, Maita, Kupisz, Terrani, Antenucci, Simeri, D’Ursi e Neglia. I giocatori in più, quindi, sarebbero due. Però tenuto conto delle imminenti cessioni di Folorunsho alla Reggina e quelle di Kupisz e, probabilmente, quella di Schiavone alla Salernitana, e quelle altrettanto probabili di Esposito e Neglia, si comprende come il numero tornerebbe nell’alveo della norma, anzi, occorrerebbe pure comprare qualcuno per raggiungere 22 unità trovandosi in 19.

A tal proposito il Direttore Sportivo Romairone ha già sferrato i secondi colpi visto che i primi sono stati fatti in ritiro (Andreoni e Minelli): si tratta dei nomi già noti Candellone, Marras, D’Orazio, De Risio e Celiento, tutti giocatori che da un momento all’altro potrebbero essere ufficializzati.

E ove dovessero andare così le cose, si tornerebbe a quota 24 e, dunque, occorrerà cedere altri due elementi. E per questo motivo si sta cercando di trovare un accordo col Pordenone per concludere la trattativa che porterebbe in Friuli Berra e Scavone in cambio di Ciurria, e quella che porterebbe Costa all’Entella tornando, così, a quota 21 in modo da reclutare il giocatore professionista nato dal 2001 in poi, giocatore che dovrebbe essere cercato con particolare attenzione da Auteri e Romairone, e che sposi il progetto tattico. In questo caso i nomi dei possibili partenti sarebbero Ciofani, Corsinelli e Terrani. Potrebbero essere addirittura messi in gioco anche Hamlili e Bianco a costo, però, che si trovino alternative pari o migliori di loro. Insomma, il macramè è appena cominciato e mai come in questo caso occorre non sbagliare nulla perché, come si sa, l’obiettivo dichiarato dalla società è quello della promozione diretta in B senza tanti giri di parole, possibilmente partendo anche a razzo. Senza se e senza ma.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE