fbpx

Coronavirus: Mattarella a cittadini Vo’, ‘avete vinto lo scontro con la malattia’

Politica italiana

“Oggi la riapertura dell’anno scolastico a Vo’ significa che avete questo scontro con la malattia. Occorre avere ancora grandi precauzioni e serietà di comportamenti. Ma quello che oggi qui è avvenuto, la riapertura delle scuole, è un segno del rilancio del Paese, che segue quello che è avvenuto qui a Vo’: la riapertura in pieno del ritmo della vita dopo il periodo di chiusura e di sofferenza”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando la cittadinanza di Vo’ Euganeo.

“La riapertura” della scuola “avrà inevitabilmente un carattere di gradualità ma con l’obiettivo, irrinunciabile, di assicurare la piena realizzazione del diritto allo studio, ivi incluso il tempo pieno che, per molti alunni e tante famiglie, è strumento di eguaglianza e garanzia di opportunità. Occorre mantenere un adeguato livello di precauzione finché non cesserà la grande pericolosità del virus. Il diritto allo studio dovrà procedere di pari passo con il diritto alla salute”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico a Vo’ Euganeo. 

“Dobbiamo investire nella scuola, a partire da un’adeguata programmazione del reclutamento del personale, da alcuni anni carente. Dobbiamo fare in modo che i migliori laureati abbiano come obiettivo l’insegnamento. Professione di valore e gratificante, che deve riscuotere il dovuto riconoscimento sociale”, ha affermato il Presidente della Repubblica.

 “Oggi l’apertura dell’anno scolastico a Vo’ significa che avete vinto questo scontro con la malattia”. Lo ha ribadito il presidente della Repubblica durante il saluto istituzionale in piazza a Vo’ Euganeo. “Occore ancora avere grandi precauzioni – ha aggiunto – ma quel che e’ avvenuto qui e’ segno del rilancio del Paese, che segue anche qui quel che e’ avvenuto a Vo’, la riapertura a pieno del ritmo della vita”, ha concluso. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE