fbpx

Pericolo voto di scambio sulle elezioni

Puglia

A lanciare l’allarme, Abbaticchio (ItC): “Pandemia e mafia a braccetto”

Voto di scambio: sarebbe questa la minaccia imminente che incomberebbe sulle prossime elezioni in Puglia, quelle che determineranno il nuovo Consiglio Regionale e il rinnovo delle compagini amministrative in quarantanove comuni. A lanciare l’allarme è Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto e vicecoordinatore nazionale di Italia in Comune, secondo il quale il disagio sociale ed economico, eredità del periodo di lockdown appena trascorso, sarebbe il terreno fertile per il proliferare del fenomeno criminoso.

Siamo nel momento più pericoloso per la democrazia, quello in cui la gente ha perso fiducia e la mafia può attingere a mani basse tra la disperazione offrendo il denaro che proviene dal mercato della droga e delle discariche abusive. È in questo scenario che arrivano le elezioni regionali e, con esse, l’ombra del voto di scambio ” dice il leader di partito che ha presentato la lista regionale in Puglia con ex prefetti, amministratori comunali minacciati ed esponenti della società civile.

“Dove c’è assenza di comizi, eventi, momenti di confronto si avverte, nel silenzio, il rapido dialogo del ‘do ut des’, del favore in cambio del voto: chi pensate finanzi i buoni benzina, gli affidamenti di incarichi vari? In che modo pensate possa governare chi chiede il voto promettendo favori individuali a destra e a manca? – ha commentato provocatoriamente – Stiamo rischiando grosso. Molto”, ha concluso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE