fbpx

Turismo delle radici,Friuli Venezia Giulia: a Stolvizza per la festa dell’emigrante

Friuli Venezia Giulia

UDINE – Proseguono le iniziative organizzate a Stolvizza di Resia (Udine) per creare un clima di concreta fratellanza tra stolvizzani residenti e non. Nasce dunque la Festa dell’Emigrante, un’iniziativa tesa a rinsaldare quel cordone ombelicale che, da sempre, lega i tanti resiani sparsi per il mondo alla propria terra. L’appuntamento del 1°novembre prossimo prevede una meravigliosa castagnata presso la Baita Alpina di Stolvizza, per festeggiare il ritorno annuale dei tanti emigranti.

Per ricevere informazioni dettagliate riguardo allo svolgimento della manifestazione, ci si può rivolgere all’Associazione ViviStolvizza al numero 0433-53119, oppure alla email vivistolvizza@gmail.com, al sito www.vivistolvizza.it o alla pagina Facebook Vivistolvizza.

L’occasione sarà anche propizia per visitare le mille attrattive di questo piccolo centro della Val Resia, come il Museo Etnografico della gente della Val Resia, ospitato all’interno di una tipica casa resiana del Settecento ristrutturata nel rispetto della tipologia originale, con le scale esterne e i ballatoi in legno (via Udine 11, l’ingresso è gratuito).

Funzione assolta dal museo è quella di valorizzare la cultura locale e in particolare il dialetto resiano, ancor oggi parlato nella valle. Il resiano presenta particolarità originali e arcaiche che lo rendono molto interessante. Per questo motivo, è inserito nell’elenco UNESCO dei dialetti da conservare.  All’interno del museo è inoltre allestita una mostra multimediale dedicata alle fiabe e leggende della tradizione locale. Davvero un’ottima occasione per un suggestivo ritorno alle origini, soprattutto per tutti quei migranti che, partiti proprio da queste valli, desiderano farne ritorno per trascorrere qualche giorno in compagnia dei ricordi del proprio passato. 

COME ARRIVARE: L’Aeroporto più vicino è quello di Udine. Da lì, treno fino a Carnia e poi proseguire fino a Stolvizza con servizio di bus. 
ALTRI LUOGHI DA VISITARE: Una visita la merita senza dubbio Trieste, meravigliosa ed elegante città di confine, mix di culture, stili e sapori. Da ammirare la famosa Piazza dell’Unità d’Italia. Su tre lati è possibile ammirare degli eleganti e candidi palazzi (tra i quali troviamo il Municipio di Trieste, il Palazzo della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia e la Prefettura).

E poi c’è Gorizia: dall’identità metà slava e metà italiana che, oltre al castello, presenta tra le sue vie palazzi e templi di stili eterogenei. Da non perdere la Chiesa di Sant’Ignazio, il Duomo e il Parco del Castello. Infine si va a Pordenone, una città a misura d’uomo, con il suo centro storico che raccoglie degli esempi architettonici di grande pregio, come Palazzo Comunale e Palazzo Ricchieri, fino al Duomo, con il suo campanile di 79 metri e il Castello di Torre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE