fbpx

Maeci e cooperazione, Cina, volo speciale per il rientro degli imprenditori italiani

Estero

È atterrato l’11 settembre a Tianjin un volo della compagnia NEOS con a bordo 307 tra imprenditori e maestranze, nonché loro famigliari, di società italiane che operano in Cina. Effettueranno tutti ora a Tianjin un periodo di quarantena di 14 giorni richiesto dalle Autorità cinesi. Una task force dell’Ambasciata e della Camera di Commercio ha lavorato senza sosta e con grande dedizione per raggiungere questo importante risultato, coordinando inoltre i complicati aspetti operativi del volo, dall’organizzazione del charter all’individuazione di strutture in Italia per effettuare il tampone per il COVID-19 prima della partenza.

Questo quarto volo è stato organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Cina, in stretta collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Pechino, la rete diplomatico-consolare e la Farnesina. Esso rientra nell’articolata operazione avviata a giugno per favorire il rientro della comunità imprenditoriale italiana in Cina. Ad accogliere i passeggeri all’arrivo vi erano il Console Fraticelli e il Presidente della Camera di Commercio Bazzoni. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE