fbpx

L’Italia post covid

Politica

Dopo le tenzoni elettorali, le precisazioni e le repliche, torna in primo piano la Pandemia. La politica perde di valenza pratica e infuria, invece, la polemica sul “dopo”. L’anno prossimo potrebbe segnare scadenza importante. In “primis” una legge elettorale seria varata da un Potere Legislativo al tramonto.

 In seguito, crisi di governo ed elezioni politiche con una normativa coerente con i tempi. Dopo martellanti giornate di dati, impressioni e analisi, il silenzio politico è calato sul fronte dell’informazione. Come per il passato. E’ sul futuro che non osiamo fare delle previsioni sensate; perché sarà differente il meccanismo elettorale e, i partiti, sempre troppi, dovranno indirizzare diversamente i loro programmi per governare un Paese alla deriva o essere all’opposizione con aspirazioni solo meramente costruttive. In più di otto mesi di Pandemia, anche l’Italia è cambiata in peggio.

 Per noi, il problema s’è fatto più grave per una precedente situazione socio/economica che i nostri politici, con i loro “traballanti” esecutivi, non sono mai riusciti a bilanciare in modo coerente. Tra pochi mesi, saremo nel 2021. Quello che già identifichiamo come l’anno dei mutamenti nazionali storici. I cambiamenti ci saranno e tutti importanti. Verrà il tempo di un nuovo Esecutivo supportato da una legge elettorale valida e un nuovo Capo dello Stato. Anche i Connazionali all’estero, che ci stanno particolarmente a cuore, avranno un nuovo ruolo; non nel numero dei loro rappresentanti, quanto nella nascita di un partito autonomo da quelli nazionali.

 L’Italia post Covid-19 si prepara a sostanziali mutamenti di programma e, forse, arriverà anche un vaccino efficace per debellare questa Pandemia che ha accelerato i cambiamenti socio/politici nazionali. Avremo un particolare riguardo informativo per i milioni d’italiani all’estero. Particolare cura la riserveremo per gli italiani in UE che rappresentano, pur sempre, circa il 50% dei Connazionali altrove.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE