fbpx

Acquaroli: migliorare la spesa e rendere più efficienti i processi produttivi

Politica italiana e internazionale

Le risorse pubbliche “devono essere utilizzate bene, non sperperate”. Il nuovo presidente della regione Marche, Francesco Acquaroli, oltre ad affrontare il tema della ricostruzione che “non riesce a ripartire” nelle zone colpite dal terremoto, evidenzia che bisogna qualificare “la spesa che lo Stato, e le Regioni e gli enti fanno”.

“Dobbiamo fare una spending review – spiega Acquaroli – perché se riusciamo a ottimizzare la qualità e la quantità della spesa pubblica, credo si possano anche attivare maggiori servizi o ridurre la pressione fiscale. Naturalmente per fare questo bisogna fare una attenta revisione dei bilanci delle Regioni, anche nel mio caso, e capire se e quali margini ci siano. In secondo luogo si deve e si può intervenire con una eventuale riduzione dell’Irap, partendo da attività e settori specifici e da chi può soffrire di più”.

E sull’utilizzo mirato dei fondi europei, Acquaroli rileva la “difficoltà delle nostre imprese nell’internazionalizzazione, nell’innovazione tecnologica, nella fase di digitalizzazione, che sono elementi essenziali”.

Per Acquaroli se “vogliamo rendere competitiva la nostra economia, non potendo direttamente intervenire sul fisco o sul costo del lavoro possiamo però intervenire cercando di efficientare i processi produttivi, di internazionalizzare i prodotti, cercando di intervenire anche sull’accesso al credito”.

“Questo è un problema per tutti, sottolinea il presidente della regione Marche – sia per l’accesso ai fondi europei sia per il sostegno delle nostre piccole e medie imprese”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE