fbpx

Come funziona l’ospedale della Murgia di Altamura?Le lamentele di un utente che non trova risposte

Europa

Ospitiamo qui di seguito per gentile richiesta  lettera del sig. Michele Lospalluto indirizzata al Direttore Generale dell’ASL BA; da parte della nostra Redazione pronti  e disponibili ad ospitare la replica per “par condicio”. 

                                                                      Al Direttore Generale ASL BA

                                                                      dott. Antonio Sanguedolce  

                                                                      info@asl.bari.it

Oggetto: segnalazioni.                                                                                                             

Martedì scorso mi sono recato ai poliambulatori presso l’ex ospedale di Altamura(futuro PTA) per fare delle prenotazioni. Per gli specialisti mi è stato detto che devo farlo tramite sito o telefono(numero verde gentilmente fornitomi).

Per gli esami ematochimici dovevo attendere per le 11,30 come da numero progressivo consegnatomi. Osservazioni e riflessioni.

Perché aspettare fino alle 11,30 e poi sotto il sole fuori dalla struttura, sotto il sole (se ci fosse stata pioggia e freddo?) con pochissimi posti a sedere? (massimo 6 con distanziamento).

La risposta è facilissima. Le prenotazioni da qualche mese sono state affidate direttamente ai due infermieri che fanno i prelievi, che devono terminare quell’attività, prima di attivarsi per le prenotazioni. Altra semplice domanda.

E gli addetti al ticket che fine hanno fatto? Non so dove stanno e cosa fanno, ma mi sembra assurdo che dopo la chiusura degli sportelli, siano spariti, si siano volatizzati.

Infatti l’accesso al triage (verifica delle ricette e informazioni da dare agli utenti) viene fatto dal vigilantes (brava persona e bravo lavoratore sempre disponibile, educato e gentile) che non ha competenze, deve fare il lavoro di vigile della sicurezza, non un lavoro che compete all’amministrativo.

Nel pomeriggio mi sono messo al telefono e in due ore ho fatto all’incirca 15 chiamate al numero verde. Dopo la solita musichetta, le solite informazioni come accedere e poi alla fine, la solita frase

“spiacente le linee sono momentaneamente occupate, prova più tardi”.

E così per tutto il tempo. Il giorno dopo ho avuto risposta: le agende sono bloccate.

Le agende, ovvero le liste non si possono bloccare, è illegale, quella che mi è stata data non è una risposta, mi doveva dare una data qualsiasi. Quella del blocco delle agende è ormai una costante nella nostra ASL BA, penso anche in altre.

Ma la cosa si fa più grave perché la ricetta ha come priorità quella breve, entro 10 giorni. A voi che leggete le considerazioni e il giudizio su quanto successo.

Io dico soltanto che in questi fatti la responsabilità dei dirigenti sono altissime, molto di più della politica.

Poi vi aggiungo questa lettera della CGIL: Bari, 21/09/2020

Al Direttore Medico

Ospedale della Murgia “Fabio Perinei”

dott. Domenico Labate

e, p.c. Al Direttore Generale ASL Bari

dott. Antonio Sanguedolce

Al Direttore Sanitario ASL Bari

dott.ssa Silvana Fornelli

B A R I

OGGETTO: Segnalazione mancanza federe, biancheria e divise. Richiesta intervento.

Alla scrivente Organizzazione Sindacale sono pervenute alcune segnalazioni dal Presidio Ospedaliero “Fabio Perinei” sulla mancanza di federe e di biancheria nei reparti, al punto da

costringere i lavoratori ad utilizzare le lenzuola al posto delle federe.

Considerato che il servizio di fornitura è svolto da una ditta esterna, quindi preposta appositamente

alla gestione di tale servizio, con la presente segnalazione intende chiedere l’intervento di quanti in

indirizzo, ognuno per le proprie competenze, per accertarsi che il servizio venga reso così come

previsto nel capitolato di appalto, assicurando quanto necessario ai reparti che ne risultano sprovvisti o deficitari.

Altra cosa altrettanto grave che ci viene segnalata, in modo particolare in questo periodo di

emergenza, riguarda la presenza di lavoratori della ditta esterna che vanno in giro sprovvisti della

divisa, infatti pare che non forniscano ai nuovi assunti le divise che invece spettano per l’espletamento della loro funzione, in alcuni casi pare che ne diano solo una e pure usata e anche su questo chiede un sollecito intervento.

Per quanto sopra, dunque, la scrivente O.S. resta in attesa di un puntuale riscontro.

Distinti saluti.

Il Segretario Generale

(Luigi Lonigro)

Funzione Pubblica CGIL Metropolitana e Provinciale di Bari

Cordiali saluti

Altamura 08.10.2020                  

Michele Lospalluto

Via Pinerolo 14 -70022 Altamura e-mail:pukov@hotmail.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE