fbpx

Le illusioni

Politica

Il detto “tutto finirà bene” è tramontato con l’estate. Stagione che, forse, ha rallentato il timore del contagio da Coronavirus. In poche settimane, la Pandemia è tornata a colpire in modo preoccupante. Il giornaliero bollettino emesso dal Ministero della Salute lo rammenta, anche a chi sperava di dimenticarlo. Di Covid-19 ci si continua a infettarsi e a morire.

 Le “zone rosse” torneranno a essere di preoccupante realtà e i timori di contagio tenderanno a incrementarsi. Non ci sono più regioni meno coinvolte. Il virus circola e, pur con tutte le cautele, infetta. Dopo mesi di Pandemia, in attesa di un vaccino specifico, le strategie “difensive” sono sempre le stesse: distanziamento sociale e mascherine. Per evitare “occasioni, ” le notti “brave” non ci saranno più e i locali pubblici avranno rigorosi orari di chiusura. Si torna a una sorta d’”austerità” che andrà a incrementare la disoccupazione e le istituzioni scolastiche.

Non ci sono, almeno per ora, altre scelte coerenti alla bisogna. Volenti o meno, ci andremo ad adattare a un modo di vita molto meno libero e la paura tornerà a occupare il pensiero di chi si sente più a rischio. Farsi delle”illusioni” non conviene; anche perché non servirebbe. La Pandemia è mondiale e la Penisola non sarà risparmiata. Dato il momento, rinunciamo a fare confronti con gli altri Paesi d’Europa. Il virus non conosce frontiere politiche e non esistono garanzie d’immunità; neppure per chi è stato contagiato ed è guarito. Questo Coronavirus è ancora da studiare.

 E’ troppo “differente” per avere precedenti riferimenti. La ricerca procede per la sua strada e il virus non conosce ostacoli garantiti. Tra circa cento giorni, anche questo 2020 terminerà. Con parecchi morti in più e con un’economia non meno “infettata” da una realtà che non avremmo mai immaginato. Il tempo delle “illusioni” è finito. Ora c’è una realtà da affrontare con una coerenza che non abbiamo ancora rilevato.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE