fbpx

Donald Trump ha detto agli americani una verità sulle elezioni che nessuno poteva credere

Politica

Pino Marelli – redazione il Corriere Nazionale di Detroit (Michigan)

Donald Trump ha passato mesi ad avvertire il popolo americano che le elezioni potrebbero essere contestate.

La notte delle elezioni si sono realizzate le peggiori paure di tutti.

E Donald Trump ha detto al pubblico una verità sulle elezioni che nessuno poteva credere.

Quando la giornata è iniziata, tutti gli “esperti” dei media di notizie false hanno previsto una frana per Joe Biden.

Le uniche domande nella loro mente erano quanto grande una vittoria frana Biden avrebbe registrato e quanto grande la maggioranza dei democratici al Senato sarebbe cresciuto ad avere.

E proprio come nel 2016 i sondaggi e gli esperti si sono sbagliati.

Con l’insertita delle votazioni, una cosa è diventata abbondantemente chiara: Donald Trump stava vincendo le elezioni.

Nelle prime ore della notte, i totali dei voti in Florida sono stati segnalati Donald Trump saltato fuori ad un vantaggio ancora più grande rispetto a quando ha vinto il Sunshine State nel 2016.

Questo ha immediatamente portato gli americani a capire che i sondaggi erano sbagliati.

Se il presidente ha vinto la Florida di 1,2 punti nel 2016 e ha portato lo stato di più di tre punti quattro anni dopo, non c’era modo che i sondaggi dei media di notizie false prevedevano un cambiamento nel voto popolare da una vittoria di Hillary Clinton a una frana di 10 punti di Joe Biden erano corretti.

Le intuizioni degli americani sui risultati erano corrette. Il presidente ha portato Ohio e Iowa con margini simili a quello del 2016. Le autorità statali di Georgia, North Carolina, Pennsylvania, Michigan e Wisconsin hanno chiuso la serata con Trump in testa con abbastanza voti per portare più di 270 voti del Collegio Elettorale.

Questo ha portato il Presidente a rivolgersi alla nazione e avvertire l’opinione pubblica che i democratici avrebbero cercato di rubare le elezioni. “Sapevano che non potevano vincere”, ha detto Trump ai suoi sostenitori. “Così hanno detto andiamo in tribunale.

E predico questo, Newt [Gingrich]? Ho detto questo?

Il Presidente si è vantato di aver avuto ragione fin dal primo giorno e che la pericolosa spinta dei democratici per il voto per posta avrebbe portato al caos. “L’ho detto dal giorno in cui ho sentito che avrebbero inviato decine di milioni di schede.

Ho detto esattamente: perché o avrebbero vinto, o se non hanno vinto, ci consegneranno in tribunale”, ha aggiunto il presidente.

Trump ha avvertito la nazione che i democratici stavano per eseguire la più grande frode elettorale nella storia della nazione. “Questa è una grande frode sulla nostra nazione. Vogliamo che la legge sia usata in modo corretto”, ha aggiunto Trump. “Così andremo alla Corte Suprema degli Stati Uniti.”

Il presidente Trump ha anche avvertito i democratici che avrebbe combattuto qualsiasi sforzo per votare dopo che i sondaggi si erano chiusi per cercare di rubare le elezioni. “Non vogliamo che trovino le schede alle 4 del mattino e le aggiungono alla lista, ok?” Trump ha aggiunto.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE