fbpx

Polizia penitenziaria cattura detenuto evaso venerdì dal carcere di massa marittima  

Cronaca

L’uomo è stato rintracciato nella frazione di Valpiana al termine di un’operazione coordinata dal Nucleo Investigativo Centrale 

Dopo una fuga durata 48 ore, è stato catturato questa mattina il detenuto evaso nella giornata di venerdì dal carcere di Massa Marittima. L’uomo, condannato a 3 anni e 10 mesi per furto e falso, è stato rintracciato dal reparto di Polizia Penitenziaria di Massa, coordinato dal NIC (Nucleo Investigativo Centrale).

Immediatamente il Reparto dell’istituto aveva attivato le ricerche sul territorio con la collaborazione dei Carabinieri. Nella giornata di sabato, con l’intervento del Nucleo Investigativo Centrale e le attività sul posto della dipendente articolazione investigativa regionale della Toscana, le ricerche si sono svolte in una cornice di indagine specialistica, la cui direzione è stata assunta dalla Procura di Grosseto.

Gli investigatori del NIC hanno puntato anche sulla raccolta di elementi info-investigativi e sull’attività informativa e di analisi a 360 gradi, che ha visto servizi mirati anche nel territorio di Roma. Sono state inoltre raccolte informazioni da parenti e conoscenti.

Stamattina la svolta, con la perlustrazione delle zone delle località limitrofe all’Istituto penitenziario. Alla luce degli elementi raccolti le ricerche si sono concentrate sulle zone contadine della località Valpiana, dove l’uomo è stato rintracciato da una pattuglia della Polizia Penitenziaria guidata dal Comandante di Reparto della casa circondariale di Massa Marittima.

Negli scorsi giorni un altro detenuto, evaso il 13 agosto dal carcere di Viterbo a seguito di un permesso, era stato catturato a Roma al termine di un’operazione condotta dal NIC.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE