fbpx

Messico: coccodrilli nelle strade dopo l’alluvione nel Tabasco

Estero

Il quotidiano locale El Heraldo de Tabasco ha segnalato che in diverse città dell’area coccodrilli lunghi fino a tre metri sono stati visti percorrere le strade dei centri abitati, gettando nel panico la popolazione  

©  Afp –  Coccorillo, Messico. Immagine d’archivio

AGI – Le inondazioni nello Stato del Tabasco, nel sud est del Messico, hanno riversato per le strade delle città non solo le acque dei fiumi esondati ma anche i loro abitanti più pericolosi. Il quotidiano locale El Heraldo de Tabasco ha segnalato che in diverse città dell’area coccodrilli lunghi fino a tre metri sono stati visti percorrere le strade dei centri abitati, gettando nel panico la popolazione. Numerosi residenti rimangono barricati in casa nel timore di essere attaccati e temono che i rettili possano entrare se il livello dell’acqua non calerà presto.

I coccodrilli sono stati avvistati anche in zone non toccate dagli allagamenti, che hanno causato almeno otto vittime nel Tabasco. Gli utenti messicani hanno riempito le reti sociali di video e fotografie che raffigurato gli animali camminare per strada o nuotare nelle vie inondate. Nella città di Villahermosa un coccodrillo è stato immortalato di fronte all’ingresso di un teatro.

Le forze dell’ordine stanno dando la caccia ai rettili e sono riusciti finora a catturarne sette. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE