fbpx

Oderna annuncia un vaccino anti-Covid efficace al 94.5%

Cronaca

Moderna ha annunciato che il suo vaccino contro il Covid ha una efficacia del 94.5%. La durata di conservazione e’ piu’ lunga a ‘temperature di refrigerazione’. Il candidato vaccino rimarrebbe stabile a temperature standard di refrigerazione tra 2 e 8 gradi per 30 giorni, rispetto alla precedente stima di 7 giorni. Inoltre, si prevedono condizioni di trasporto e conservazione a lungo termine a temperature standard del congelatore di -20 gradi per 6 mesi. La notizia ha fatto volare il titolo di Moderna (+12% a Wall Street nel pre-trading), scendere quelli di Pfizer e Biontech. Mentre i mercati in Europa brindano e Milano sale del 2,2% a meta’ seduta.

Moderna, l’azienda che oggi ha annunciato che il suo vaccino contro il Covid-19 in fase avanzata di sperimentazione ha un’efficacia del 94,5%, e’ una societa’ di biotecnologie Usa, con sede a Cambridge, nel Massachusetts. Moderna e’ un gruppo specializzato nella scoperta e nello sviluppo di farmaci basati sull’Rna messaggero. Proprio per questo, il suo nome originario era ModeRNA. Come tutte le aziende biotecnologiche, la storia di Moderna e’ abbastanza recente. Tant’e’ che anche se e’ stata fondata nel 2010, in realta’ ha rivelato ufficialmente le sue attivita’ al pubblico a partire dal 2013. Fino a dicembre 2012 Moderna ha infatti lavorato in modo invisibile, il suo sito web era abbastanza vago e tutti i dipendenti nello svolgere le loro attivita’ rispettavano uno stretto accordo di riservatezza. Lo studio dell’azienda si basa soprattutto sul lavoro scientifico di base di Derrick Rossi ad Harvard, il cui laboratorio ha sviluppato un metodo per modificare l’mRNA.

Come emerge anche da quanto pubblicato sul sito di Moderna, nel gennaio 2016, la societa’ ha stipulato un accordo quadro per un progetto sanitario globale con la Fondazione Bill & Melinda Gates per promuovere progetti di sviluppo basati sull’mRNA (la molecola che serve alla produzione della proteina che permette al virus di infettare le cellule umane) per varie malattie infettive. Come afferma l’azienda, la Bill & Melinda Gates Foundation ha infatti investito 20 milioni di dollari per sostenere il progetto per aiutare a prevenire il virus dell’immunodeficienza umana o l’Hiv, le infezioni. I progetti successivi stipulati con la Fondazione potrebbero portare, come dichiara l’azienda stessa, a un totale di finanziamenti di 100 milioni di dollari. Dopo aver ricevuto altri notevoli investimenti e altre collaborazioni, tra cui quella nel 2016 con AstraZeneca per sviluppare due programmi di immuno-oncologia mRNA o con Merck per autorizzare un programma di vaccinazione per un virus non divulgato e per sviluppare vaccini antitumorali personalizzati, a dicembre 2018 Moderna ha rivelato la sua decisione di quotarsi in Borsa a Wall Street. Moderna e’ stata la prima tra le decine di aziende in corsa ad annunciare lo scorso 27 luglio di entrare nella fase finale dei test clinici. Al test hanno partecipato 30.000 persone. E oggi Moderna ha annunciato non solo che il suo vaccino ha un’efficacia del 94,5%, ma che e’ anche molto meno sensibile alle temperature tanto da poter essere conservato anche per un mese in un normale frigorifero.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE