fbpx

Renzi: “Pier Camillo Davigo è il primo a non rispettare la legge”

Politica

 
 

AgenPress. I magistrati devono applicare la legge, lo sappiamo. Ma, soprattutto, devono rispettare la legge. Uno di loro, Pier Camillo Davigo, non vuole rispettare il limite dei 70 anni e intende restare al CSM, pur raggiungendo l’età della pensione obbligatoria (70 anni appunto).

Ovviamente, si preannunciano ricorsi e contenziosi vari: l’Avvocatura dello Stato si è già espressa contro Davigo ma lui non vuole mollare. Mi domando e vi domando: come fa un cittadino a credere nelle regole, se uno dei più famosi magistrati italiani – sempre in TV a parlare di giustizia (o forse meglio: di giustizialismo) – è il primo a non rispettare la legge sulla pensione a 70 anni o addirittura a interpretarla pro domo sua?

Dopo la surreale ipocrisia della vicenda Palamara, perché i magistrati che rispettano le regole e che fanno il proprio lavoro – e sono tantissimi – devono sopportare anche questa polemica?

E’ quanto dichiara Matteo Renzi nella sua Enews.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE