fbpx

Visione sarde a Mosca

Arte, Cultura & Società

MOSCA – Torna a Mosca la rassegna “Visioni sarde“, che, nata nel 2014 per iniziativa dell’Istituto Italiano di Cultura, si pone l’obiettivo di valorizzare il cinema e i giovani sardi in Italia e all’estero e punta a diffondere le opere in vari continenti.
“Visioni Sarde” propone quest’anno una serie di cortometraggi che affrontano, con un tocco insieme nostalgico e progressista, divertito e disincantato, i temi della storia e cultura locale, della fuga e dello smarrimento (di sé e degli altri), nonché dell’analisi introspettiva dell’animo umano. Il tutto, incastonato sullo sfondo di una Sardegna allo stesso tempo attuale e selvaggia.
Otto i film in rassegna, che saranno condivisi in 2 parti e trasmessi in due giorni, il 19 e il 20 novembre: Valerio di Gianni Cesaraccio, L’abbraccio di Simone Paderi, Fragmente di Angelica Demurtas, Destino di Bonifacio Angius, Lasciami andare di Roberto Carta, Dakota Dynamite di Valerio Burli, Gabriel di Enrico Pau e Fogu di Alberta Raccis.
Nei due giorni di proiezione alle 16.00 tutti gli iscritti al sito dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca riceveranno i link con accesso alle proiezioni, che sarà aperto fino alle 22.00 del 22 novembre.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE