fbpx

Politica

Conte al G20: “L’Italia si impegna per il pieno successo di Cop26”

Il premier: “Determinati a uscire dal carbonio entro il 2050”. Questo traguardo “ci servirà come motore e bussola per il nostro recupero”

Giuseppe Conte

AGI – L’Italia “è fortemente determinata a uscire dal carbonio entro il 2050”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al G20 che dall’1 dicembre sarà a presidenza italiana. “Questo traguardo – ha aggiunto – ci servirà come motore e bussola per il nostro recupero. E’ con questo spirito che siamo impegnati per il pieno successo della COP26, che sarà presieduta dal Regno Unito in partnership con l’Italia”.

Sviluppo sostenibile e climate change sono questioni strettamente connesse tra di loro. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo al G20. Conte, a quanto si apprende, ha richiamato la necessità di non ragionare a compartimenti stagni, ma di continuare a costruire una riflessione condivisa – in seno a tutta la comunità internazionale – per promuovere un’azione coordinata ed efficace che orienti la costruzione di un futuro sostenibile.

L’Italia, ha continuato “sostiene il multilateralismo come via d’uscita alle crisi“. “Costruire un futuro migliore – ha detto – è possibile solo se lavoriamo insieme, uniti in una comunità globale d’intenti forgiata su uno spirito di cooperazione e solidarietà. Se c’è una lezione che abbiamo imparato molto chiaramente negli ultimi mesi è che nessun Paese può vincere da solo le sfide globali. Questa pandemia ha messo a nudo qualsiasi velleità di poter riuscire da soli. Nel mondo di oggi, cosi’ interconnesso e interdipendente, il multilateralismo non e’ una delle tante opzioni a disposizione: è l’unica scelta sostenibile. Sono sicuro di poter contare sul sostegno di tutti voi. Sarà un piacere accogliervi in Italia – ha concluso Conte rivolgendosi ai capi di Stato e di governo – il prossimo anno in occasione del nostro Vertice G20, il 30 e 31 ottobre”. 

Quanto al clima, “la stabilità rappresenta un bene pubblico comune a livello globale”. “Vogliamo promuovere una ripresa sostenibile, inclusiva e resiliente. La nostra intenzione e’ mettere in atto tutte le misure necessarie per una ricostruzione quanto più solida ed efficace, promuovendo una società più equa, un pianeta più pulito e sano e un ambiente economico più prospero, per noi e per i nostri figli”, ha detto Conte. “Abbiamo molto chiara – ha aggiunto – l’esigenza di ricostruire la fiducia tra le generazioni. Per questo motivo, abbiamo deciso di incentrare il nostro programma di lavoro su tre pilastri: Persone, Pianeta e Prosperità. Per sviluppare un mondo più sicuro e sostenibile dobbiamo innanzitutto ristabilire l’equilibrio tra le persone e la natura. Su questa base potremo sostenere la ripresa economica, anche promuovendo l’empowerment femminile; affrontare la povertà e le disuguaglianze, vecchie e nuove, per non lasciare nessuno indietro; favorire la transizione energetica e combattere i cambiamenti climatici; sfruttare le immense opportunità offerte dalla digitalizzazione; rafforzare il sistema commerciale globale secondo i principi di trasparenza, non discriminazione, inclusività, in modo da perseguire un approccio multilaterale realmente efficace”.

La presidenza italiana del G20 si impegnerà per “l’accesso universale ed equo ai vaccini e al rafforzamento dei sistemi sanitari”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, prendendo parte al vertice, che dall’1 dicembre sarà a presidenza italiana. “Tutti questi temi – ha aggiunto Conte – verranno sviluppati anche in sinergia con il Global Health Summit che l’Italia ospiterà il prossimo anno in collaborazione con la Commissione Europea e che coinvolgerà tutti voi Leader partecipi del G20 insieme alla società civile”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE