fbpx

Proroga delle scadenze riguardanti le rendicontazioni dei progetti finanziati

Friuli Venezia Giulia

TRIESTE – A causa del prolungamento dell’emergenza epidemiologica che ha determinato la necessità di adottare sia A livello nazionale che regionale misure restrittive le cui conseguenze incidono sui tempi di realizzazione dei progetti finanziati dal Por Fesr 2014-2020, la giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Finanze Barbara Zilli, ha deciso di prorogare le scadenze riguardanti le rendicontazioni dei progetti finanziati. 

In particolare l’Esecutivo ha stabilito di concedere ulteriori
sei mesi di tempo, in aggiunta agli ulteriori 180 giorni già
previsti da due provvedimenti giunta approvati gli scorsi mesi di
marzo e aprile, per la conclusione e rendicontazione delle
operazioni finanziate del programma Por-Fesr Fvg 2014-2020 in
corso di attuazione. Lo stesso vale anche per quelle iniziative
concluse ma non ancora rendicontate alla data del 23 febbraio
2020 nonché quelle che dovrebbero essere concluse o rendicontate,
anche parzialmente, entro il 31 dicembre 2020.

Un’altra proroga straordinaria di sei mesi – in aggiunta ai tre
mesi già concessi la scorsa primavera – è stata concessa per i
progetti in cui i termini di conclusione e rendicontazione
ricadrebbero nel periodo compreso tra il primo gennaio 2021 e il
31 dicembre 2021. Infine l’esecutivo ha prorogato di ulteriori
sei mesi i termini di conclusione e rendicontazione delle
operazioni la cui naturale scadenza ricadrebbe nel periodo
successivo al 31 dicembre 2021.

“Questa è una delibera che adottiamo in via straordinaria –
spiega l’assessore alle Finanze Barbara Zilli – e in linea con il
sostegno che la Regione sta, di volta in volta, erogando a favore
delle imprese non solo con risorse ma anche con l’alleggerimento
delle procedure al fine di sostenere il comparto produttivo in
questo periodo di forte difficoltà a seguito della pandemia in
atto. La decisione assunta dalla giunta di oggi permette di
evitare alle imprese il fardello di adempimenti burocratici in
una fase in cui la loro attenzione deve essere maggiormente
focalizzata alle priorità legate alla ripartenza”.

ARC/AL/maWL


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE