fbpx

Fiumenero, un Natale senza presepe vivente

Lombardia

Ormai è chiaro: non sarà un Natale come gli altri. Oltre alle restrizioni che il Governo sta mettendo in campo, la pandemia porterà all’annullamento di tanti eventi che di solito accompagnavano le feste. Sul nostro territorio arrivano già i primi annunci.

La quattordicesima edizione del Presepe vivente di Fiumenero non ci sarà. «Con grande dispiacere comunichiamo che quest’anno, a causa della situazione generale legata al coronavirus, la nostra manifestazione non potrà essere realizzata», è il messaggio degli organizzatori. La promessa è di tornare «il prossimo anno ancora più forti di prima». Infine,  «un abbraccio e un augurio a tutti per le prossime festività natalizie».

Il Presepe vivente di Fiumenero è stato negli ultimi anni uno degli eventi più attesi delle feste in Alta Val Seriana. Anche per la scorsa edizione erano state ben tre le date proposte, con la partecipazione di migliaia di visitatori. La nascita di Gesù ambientata nella caratteristica frazione di Fiumenero tra gli antichi mestieri ha sempre rappresentato un appuntamento di particolare suggestione.

Una manifestazione con 150 volontari impegnati nell’allestimento e come figuranti. Un percorso attraverso una trentina di quadri, sfruttando gli scorci di Fiumenero che mantengono quasi inalterati i tratti del passato. Un viaggio alla scoperta di un mondo ormai scomparso che, purtroppo, il coronavirus ha fermato. La speranza è che nel 2021 si riparta con ancor più entusiasmo.

Qui il servizio di Antenna2 dedicato alla scorsa edizione:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE