fbpx

Arcuri, per settembre possibile vaccinare tutti gli italiani

Senza categoria

‘CI SARA’ UNA CAMPAGNA DI INFORMAZIONE PER SUPERARE LE REMORE’

“A cavallo tra il secondo e il terzo trimestre del prossimo anno saremo potenzialmente in condizione di vaccinare la totalita’ della popolazione”. Lo ha detto il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri. In merito all’immunita’ di gregge gli esperti scientifici ci dicono che almeno il 60% dei cittadini dovra’ essere vaccinato. Noi auspichiamo che anche grazie a una campagna di comunicazione massiva si possano superare le remore che ci sono, non so bene quanto, rispetto alla ritrosia a sottoporsi al vaccino”, ha detto Arcuri. 

 ”Il programma che fino a oggi abbiamo condiviso con l’Unione europea, che prevede che all’Italia spetti il 13,46% delle dosi di vaccino via via disponibili in Europa, ci permetterà di avere 202 milioni di dosi nei prossimi 5 trimestri, a partire da gennaio 2021 e fino a gennaio 2022. Significa che ad ogni cittadino il vaccino sarà somministrato due volte nell’arco di qualche settimana. Se noi avremo 202 milioni di dosi vorrà dire che avremo la possibilità di vaccinare fino a 101 milioni di italiani”. Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri in conferenza stampa. ”Significa che oltre a vaccinare tutti gli italiani, potremmo mettere dosi di vaccino nelle nostre scorte che serviranno nelle riprese e che probabilmente dovranno essere fatte negli anni successivi”, ha aggiunto.

“Abbiamo detto per mesi che dovevamo cercare di tenere insieme salute, lavoro e scuola in modo da non debellare ulteriormente il nostro sistema socioeconomico e garantire sicurezza e salute. Le misure dimostrano che siamo riusciti nel congelare la curva dei contagi e abbiamo gestito un equilibrio ragionevole. Ora dobbiamo gestire un equilibrio anche temporalmente delicato, noi dobbiamo avviare la campagna di vaccinazione e cercare di equilibrare il piu’ possibile salute e lavoro e scuola”, ha detto il commissario straordinario all’emergenza Covid. “A differenza di quanto accadeva nei mesi scorsi con un’arma formidabile: abbiamo un vaccino e via via riusciremo a rendere innocuo il virus ma soprattutto in queste settimane evitare una recrudescenza della pandemia e gestire questo equilibrio”, ha aggiunto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE