fbpx

Cazzola: “Task force per Recovery? 

Economia e Finanza

Secondo me questo impianto è assurdo, ci sono dei numeri da assemblea di fabbrica. Soprattutto la cosa singolare è che Conte fa queste task force e poi non le segue, come dimostra il piano Colao. E’ un po’ un modo per coprirsi.  La commissione interparlamentare, che doveva essere presieduta da Brunetta, era una buona idea. Se non fossimo così imbecilli avremmo preso il Mes sanitario”

L’economista Giuliano Cazzola  è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sullo scontro Stato-Regioni. “Dubito di questo algoritmo per cui la situazione cambia di settimana in settimana sulla base di dati che provengono dalle regioni, io credo che sarebbe meglio utilizzare un criterio di confronto politico. Noi forse abbiamo ecceduto a dare la competenza della sanità alle regioni. Però cercherei di non drammatizzare. Se ci pensiamo bene un rapporto positivo del governo con Lombardia, Piemonte e Veneto è anche un rapporto positivo con l’opposizione”.

Sulla task force per il Recovery found. “Secondo me questo impianto è assurdo, ci sono dei numeri da assemblea di fabbrica. Soprattutto la cosa singolare è che Conte fa queste task force e poi non le segue, come dimostra il piano Colao. E’ un po’ un modo per coprirsi. La commissione interparlamentare, che doveva essere presieduta da Brunetta, era una buona idea. Sul recovery plan tutto sommato siamo ancora al caro amico. Se si fa un’operazione di questo tipo bisogna che sia integrata con quello che fanno anche gli altri Paesi, ci vuole una strategia. Le reti e le infrastrutture sono fondamentali, anche se mi rendo conto che hanno bisogno di anni per svilupparsi e i governi che da noi durano poco hanno bisogno di riscuotere prima. E poi ci sono i problemi legati alla scuola e alla sanità, se non fossimo così imbecilli avremmo preso il Mes sanitario” 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE