fbpx

Toti: sull’Ilva l’importante è che si trovi una rotta7

Senza categoria

“L’importante è che si trovi una rotta”, afferma il presidente della regione Liguria Giovanni Toti, riferendosi all’accordo ex-Ilva: “Se l’ingresso dello Stato in Ilva vorrà dire un rilancio dell’azienda, ci trova d’accordo. Se vuol dire un’ennesima falsa partenza come quelle che abbiamo visto negli ultimi anni, sarà un’altra occasione perduta”.

ArcelorMittal e Invitalia hanno firmato un accordo che consente alla società controllata dal Mef di entrare al 50% e poi salire al 60% nella compagine azionaria della Am Investco che gestisce gli impianti siderurgici in Italia.

“Se l’ingresso dello Stato dentro Ilva – rileva Toti – vorrà dire un rilancio dell’azienda, ci troverà d’accordo, se sarà l’ennesima falsa partenza come quelle vissute negli ultimi anni, francamente sarà un’altra occasione persa”.

Per Toti si deve decidere “cosa fare di una produzione strategica come l’acciaio per la seconda potenza manifatturiera dell’Europa, che si cominci a investire in un’azienda che per quanto riguarda Genova è un’eccellenza assoluta. Spero che arrivi un piano industriale e si torni a parlare di occupazione, non di cassa integrazione, che si cominci a parlare di recupero di posti di lavoro, visto che investiamo un milione di metri quadri delle aree più pregiate del porto di Genova per ospitare uno stabilimento storico del Paese, che una volta dava lavoro a molte migliaia di persone oggi si è ridotto a circa mille occupati”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE