fbpx

Aiuti di Stato: via libera dell’Ue ai 73 milioni per Alitalia

Economia e Finanza

BRUXELLES – Via libera da Bruxelles ai 73 milioni di euro che il Governo ha erogato a favore di Alitalia: la Commissione europea, infatti, ha comunicato oggi di ritenere che l’importo sia “conforme” alle norme dell’UE in materia di aiuti di Stato. La misura, si spiega, mira a compensare la compagnia aerea per i danni subiti su 19 rotte a causa della pandemia di coronavirus tra il 16 giugno e il 31 ottobre 2020.

“Il settore dell’aviazione continua a essere particolarmente colpito dall’impatto della pandemia di coronavirus”, ha commentato Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva, responsabile della politica di concorrenza. “La misura in questione consente all’Italia di fornire un’ulteriore compensazione per i danni diretti subiti da Alitalia tra giugno e ottobre 2020 a causa delle restrizioni di viaggio necessarie per limitare la diffusione del coronavirus.

Continuiamo a lavorare a stretto contatto con gli Stati membri per garantire che le misure di sostegno nazionali possano essere attuate in modo coordinato ed efficace, in linea con le norme dell’UE”. Allo stesso tempo, sono in corso le indagini sulle misure di sostegno adottate in passato a favore di Alitalia e siamo in contatto con l’Italia per quanto riguarda i piani e il rispetto delle norme dell’UE”.

Il sostegno sarà erogato in forma di sovvenzione diretta di 73,02 milioni di euro, che corrisponde alla stima dei danni subiti direttamente dalla compagnia aerea, secondo un’analisi rotta per rotta delle 19 ammissibili. Per Bruxelles la misura è “proporzionata, in quanto l’analisi quantitativa rotta per rotta presentata dall’Italia identifica adeguatamente i danni riconducibili alle misure di contenimento e, pertanto, il risarcimento non va oltre lo stretto necessario per compensare i danni su tali rotte”.   


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE