fbpx

Conte, domani sera il Cdm per approvare il recovery. Italia viva insiste: daremo l’ok, ma non risolve le criticita’

Politica

Domani sera dobbiamo fare il Consiglio dei ministri per approvare il Recovery plan”, dice il premier Giuseppe Conte al Tg3 sottolineando che “dobbiamo correre. Lavoriamo per costruire, il momento e’ cosi’ difficile che dobbiamo mettercela tutta per offrire risposte ai cittadini”. Italia Viva assicura “fiducia istituzionale” al premier, ma vuole vedere le carte. Il coordinatore Rosato ribadisce: “Speriamo arrivi presto e speriamo di poterlo approvare e che i contenuti corrispondano agli accordi. Ma il Recovery e’ un pezzo dei problemi, non si puo’ continuare con un governo che non decide”. Bellanova insiste: risposte sul Recovery e programma, o dimissioni.

“Il Recovery Plan dobbiamo approvarlo domani sera, vogliamo fare il Consiglio dei ministri gia’ domani sera. Dobbiamo correre”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, interpellato dal TG3 mentre camminava nel centro di Roma.  Al Tg3 Conte parla anche della pandemia e dell’aumento dei contagi in queste ore. “Sta arrivando un’impennata di contagi. Dopo Gran Bretagna, Irlanda e Germania ora arriva anche da noi, dobbiamo ancora fare sacrifici”, ha detto il premier.

“Se il metodo di governo e’ questo, e’ evidente che siamo al capolinea. Abbiamo elaborato proposte, le abbiamo mandate. So bene che non saranno accolti tutti i 60 punti, ma possiamo sapere quali saranno accolti?”. Lo dice il ministro di Iv Teresa Bellanova a SkyTg24. “Il problema non e’ nella persona di Conte, non devo avere un rapporto di amicizia con lui: devo avere fiducia istituzionale e un metodo corretto. In questo momento questa correttezza non la vedo. Il problema e’ come il presidente Conte vuole governare una fase cosi’ complicata. I problemi bisogna affrontarli e risolverli, anche impegnandosi in un confronto serio e rigoroso con la propria maggioranza. Per farlo bisogna costruire fiducia, io invece leggo che il portavoce del premier dice che ci vuole asfaltare. In questo anno avro’ commesso errori, ma ho servito con lealta’ e onore”, aggiunge. 

 Il portafoglio del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si ‘svuota’: in un anno, infatti, il premier perde circa 1 milione di euro. E’ quanto risulta consultando le dichiarazioni dei redditi pubblicate on line. Nel 2020 (periodo d’imposta 2019), infatti, Conte ha dichiarato un reddito imponibile pari a 158.474 euro, a fronte di 1.155.229 euro dichiarati nel 2019 (periodo d’imposta 2018). Nel 2018, anno in cui Conte fa il suo ingresso per la prima volta a palazzo Chigi, alla guida del governo gialloverde, aveva dichiarato 370.314 mila euro, riferibili pero’ al periodo d’imposta dell’anno precedente. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE