CODACONS: SI RISCHIA NUOVA ONDATA DI POVERTA’. CI VORRANNO ANNI PER TORNARE AI LIVELLI PRE-COVID. SITUAZIONE POLITICA DEL PAESE CREA ULTERIORE INCERTEZZA

  I dati sui redditi delle famiglie diffusi oggi da Bankitalia sono per il Codacons allarmanti, e destinati a peggiorare nel corso del 2021.

“I numeri della Banca d’Italia registrano, solo nel primo semestre del 2020, un crollo verticale dei redditi delle famiglie, i cui valori scendono del -8,8% rispetto all’anno precedente – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il Covid ha prodotto un vero e proprio “flagello” economico, che rischia di creare una nuova ondata di povertà in Italia. Le misure restrittive sono proseguite infatti anche nell’ultima parte del 2020, e verranno mantenute nel corso del 2021, con inevitabili effetti sui redditi delle famiglie, destinati a calare ulteriormente”.

“Di fronte a questa crisi, la peggiore degli ultimi 20 anni, ci vorranno anni per tornare ai livelli pre-Covid, e di certo l’attuale situazione politica del paese non aiuterà a velocizzare la ripresa, ma anzi avrà effetti negativi minando la fiducia dei cittadini e creando ulteriore incertezza” – conclude Rienzi.