fbpx

Covid, preoccupano le varianti

Senza categoria

L’Rt resta allo 0.84, secondo il monitoraggio settimanale. Ma c’e’ preoccupazione per la presenza di variabili del virus in molte Regioni, che “possono portare a un rapido incremento dell’incidenza”, e per una curva epidemica che non accenna a diminuire. Il tasso di positivita’ risale al 5,2%. Rezza: situazione non confortante, troppi morti. Varianti piu’ trasmissibili, servono zone rosse anche nelle regioni. L’Iss raccomanda di “restare a casa il piu’ possibile”.

Restano invariati i colori delle regioni, i governatori si dividono fra chi spinge per riaprire e chi teme un ritorno dei contagi. La Lombardia preme per riaprire i ristoranti fino alle 22, Toti annuncia il si’ del Cts, ma il comitato lo gela: “Nessun via libera”. De Luca lancia l’allarme per la ripresa dei contagi e ipotizza la chiusura delle scuole. Chiusa a Roma una piazza della movida, per assembramenti. Chiusi i licei in Abruzzo per 14 giorni. Arcuri assicura che il piano vaccinale prosegue a pieno ritmo, da domani le prime dosi di Astrazeneca. Entro marzo immunizzati 7 milioni di italiani, gia’ un milione hanno avuto anche il richiamo. Si’ dell’Aifa ai monoclonali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE