fbpx

La Lega di Salvini a consultazione con Draghi, una sensibilità comune

Politica

Nel terzo giorno di consultazioni la Lega di Salvini incontra il premier incaricato Draghi. Queste le parole di Salvini: “È stata una mezz’ora di confronto interessante e stimolante sui temi concreti, su l’idea di Italia che per diversi aspetti coincide. Siamo contenti che al centro ci sia stato il tema dello sviluppo, delle imprese, della crescita, dei cantieri, che è esattamente quello di cui ha bisogno l’Italia per ripartire. Il prof. Draghi ha posto il tema del turismo e delle imprese del turismo al centro della ripartenza che rappresenta il 13% della ricchezza nazionale”. Inoltre il leader della Lega ha fatto notare come la Lega, a differenza di altri partiti, non abbia posto nessuna condizione e alcun veto. “È il momento in cui il bene del Paese deve superare l’ interesse personale o partitico e quindi, come diciamo da settimane, stiamo vivendo una crisi figlia del caos all’interno della maggioranza uscente e cerchiamo di porre delle soluzioni mettendo al centro lo sviluppo. Devo dire che questa è stata la maggiore sintonia della mezz’ora di colloquio. Soldi alle imprese, lavoro e non assistenza o beneficenza”.

Per ciò che riguarda la Lega, lavoro significa l’impegno a non aumentare alcuna tassa, nessuna idea di patrimoniale, nessun aumento di tasse sui conti correnti, o sulla casa, anzi ciò che propone la Lega è una “pace fiscale” per aiutare i cittadini e le imprese a respirare.

“Pensiamo che la ripartenza dell’edilizia e delle opere pubbliche sia fondamentale per ridare lavoro”, prosegue Salvini  “e quindi dalla TAV al ponte sullo stretto di Messina, dalla TR Brennero alla Roma-Latina, alla dorsale Adriatica, alla Pedemontana, a tutte le infrastrutture e allo sviluppo dei porti, dal porto di Gioia Tauro al Porto di Trieste. Su questo penso che ci sia una sensibilità comune. Sviluppo, cantieri, lavoro e imprese compatibili con la tutela dell’ambiente.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE